Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

FEMMINILE – Lecce Women: Zawadska, poi uragano Rus. Il derby va all’Apulia Trani: risultati e classifica

Dopo quella in Coppa Italia di inizio mese, il Lecce Women incassa un’altra sconfitta sul campo dell’Apulia Trani, secondo ko consecutivo in campionato dopo lo 0-3 interno subito dalla Res Women Roma.

Le giallorosse hanno pagato a caro presso gli errori individuali in attacco e in difesa e a poco è servito il momentaneo vantaggio leccese a firma di Kasia Zawadska, con una girata al volo su azione da corner, che ha preceduto la tripletta della nazionale rumena Iaia Rus.

Squalificata sino a fine novembre l’allenatrice Vera Indino (e per sei giornate la capitana Serena D’Amico), il commento è affidato al vice allenatore, Gianluca Lamazza: “È una sconfitta che ci fa recriminare parecchio. A differenza della partita con la Roma, nella quale, pur costruendo buone trame di gioco, abbiamo concluso poco in porta, contro il Trani, altra candidata alla promozione, abbiamo disputato una partita coraggiosa e a viso aperto, creando numerose occasioni da gol e venendo puniti oltre i nostri demeriti da una calciatrice di livello internazionale come Rus, autrice di una tripletta. La partita è stata preparata molto bene, cercando di non farci condizionare dall’assenza per squalifica della nostra capitana, e miglior giocatrice offensiva, Serena D’Amico. Siamo entrate in campo col piglio giusto di chi voleva fare risultato pieno, colpendo già al secondo minuto una traversa, a tu per tu col portiere e continuando ad attaccare sino al gol del vantaggio. Ci mancano anche due evidenti rigori per fallo di mano in area non visti e siamo state penalizzate su rimpallo ravvicinatissimo con braccio attaccato al corpo. In questo periodo non siamo fortunate con le decisioni arbitrali, ma non sia un alibi. .Abbiamo sempre creduto nel pareggio, creando diverse palle gol non sfruttate e subendo il terzo gol per una incomprensione tra difensore e portiere. Comunque ci portiamo a casa non i punti ma una prestazione decorosa e utile a far crescere le nostre giovani. Lavoreremo intensamente per cercare di limitare gli errori individuali, sia offensivi, sia difensivi, che stiamo pagando pesantemente in termini di punti lasciati per strada. La prossima settimana siamo consapevoli che dobbiamo farci trovare pronte per ritrovare immediatamente i tre punti utili a risalire in classifica e poter dire la nostra sino alla fine”.

IL TABELLINO

APULIA TRANI-LECCE WOMEN 3-1
RETI: 24′ pt Zawadzka (L), 34′ pt, 47′ pt e 45′ st Rus (T)

APULIA TRANI: Mariano, Ponzo, Spallucci, Lissom, Mitul, Mardari (31′ st Ventura), Chiapperini, Bistrian, Colesnicenco, Sgaramella, Rus (46′ st Mallardi). In panchina Di Bari, Corvasce, Corso, De Marinis, Manzi, Gargano, Manta. Allenatore Francesco Mannatrizio.

LECCE WOMEN : Rizzon, Bengtsson, Felline, Zawadzka, Sozzo (1′ st De Punzio), Marsano, Guido, Cucurachi, Bisanti (29′ st Rollo), Cazzato, De Benedetto. In panchina: Serio, Bocchieri, Pomes, Monno, Maci, Coluccia, Vitti. Allenatrice Vera Indino (squal.).

Arbitro: Coppola di Castellammare di Stabia.

Note: spettatori 100 circa. Ammonite: Colesnicenco, Lissom e Sgaramella (T); Guido, De Punzio e Cazzato (L). Angoli: 3-9. Recupero: pt 2′; st 5′.


Serie C girone C giornata 3: Aprilia Racing-Chieti 0-3, Apulia Trani-Lecce 3-1, E. Coscarello Castrolibero-Crotone 0-1, Fesca Bari-Vis Mediterranea 2-1, Grifone Gialloverde-Match Point Matera 1-2, Independent-Catania 2-0, Res Women-Trastevere 1-1, Rever Roma-Roma XIV Decimoquarto 2-3.

Classifica: Apulia Trani, Crotone e Chieti 9 – Res Roma e Trastevere 7 – Matera 6 – Vis Mediterranea 4 – Lecce Women, Independent, Aprilia, Fesca Bari, Roma XIV, Catania 3 – Rever Roma 1 – Grifone Gialloverde e Coscarello 0.

Prossimo turno: Lecce Women-Independent (31/10).