Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VIRTUS FRANCAVILLA vs MASSAFRA – Pizzolla non basta, Guerrero beffa i biancazzurri

Finisce in pareggio il match tra la Virtus Francavilla e la Stella Jonica, con i padroni di casa imprecisi e sfortunati per un risultato che avrebbe potuto proiettarli in testa alla classifica in solitaria, visto anche il pari del Gallipoli in quel di Copertino.

Mister Pizzonìa col suo classico 3-4-3 ritrovava in difesa Lopetuso e concedeva l’esordio a Morleo in questo campionato. Dopo una breve fase di studio, primo episodio dubbio: all’11’ minuto del primo tempo Carminati seminava il panico in area e veniva messo giù da un difensore giallorosso ma l’arbitro si limitava a sventolare la mano in segno di ripresa del gioco. Manovra corposa della Virtus che attaccava costantemente costringendo gli ospiti ad indietreggiare e al 28′ primo grido contro la dea bendata con Pizzolla che da fuori area colpiva il legno alla sinistra di Signorile, battuto; sulla ribattuta Quarta esaltava le qualità del numero uno che respingeva d’istinto.

Primo guizzo ospite al 36′ minuto con Crupi che tentava un tiro da fuori area ma impreciso viene controllato da Costantino, sul rovesciamento di fronte era Quarta a mancare la porta di pochi centimetri, anche qui sotto l’attento controllo di Signorile. Al 41′ minuto gran sussulto sugli spalti e applausi a scena aperta per gli attaccanti Virtus con Marino e Quarta che costruivano un’azione importante con scambi di prima e mettono Carminati di fronte a Signorile, il brasiliano calciava forte incrociando sul palo opposto ma la palla terminava fuori di un soffio a portiere battuto.

Al 43′ minuto seconda recriminazione contro il sig. Andreano di Foggia: cross in area di Morleo verso Marino che veniva anticipato da un difensore ospite col braccio alzato, l’arbitro concedeva un fallo contro l’attaccante biancazzurro per una presunta spinta in area. Si andra al riposo sullo 0-0 ma partita bella da vedere.

Nella ripresa la Virtus scendeva in campo determinata a risolvere subito a suo favore la gara e dopo due minuti Quarta in corsa veniva fermato sulla trequarti campo, dalla conseguente punizione va al tiro Marino che metteva al centro, Carminati sfiorava la palla che disorientava Signorile costringendolo ad una respinta affannosa, sulla ribattuta Pizzolla metteva dentro, 1-0.

Da questo momento la squadra di Pizzonìa si addormentava, concedendo spazio alle ripartenze ospiti che iniziavano a rendersi pericolosi con Crupi prima e con Castro dopo, anche se la difesa Virtus fin qui una delle più apprezzabili del campionato, iniziava a cedere spazi. Al 20′ il pareggio dei viaggianti con Guerrero pronto a mettere dentro una palla vagante in area, mal ribattuta da Costantino e dai difensori in affanno.

Al 36′ la Stella Jonica sfiorava il colpaccio: pasticcio di Cornacchia e Lopetuso su Castro che si involava solitario verso Costantino, solo il provvidenziale rientro del giovanissimo difensore classe 1995 Valentini evitava la disfatta. Al 42′ terzo episodio dubbio in area Massafra: Candita, entrato al posto di uno stremato Quarta, che entrava in area dal fondo sinistro e veniva trattenuto da un difensore ospite, l’arbitro ammoniva l’attaccante per simulazione. Ultimo grido al 95′ minuto quando la Virtus coglieva la rete del vantaggio grazie ad un colpo di testa di Carminati su calcio di punizione di Candita ma l’assistente annullava la rete per un presunto fuorigioco del brasiliano.

Due punti persi per Pizzonìa e company che in questa fase di campionato potrebbero essere fisiologici, considerando anche le debacle di altre formazioni blasonate che stanno stentando in questa prima fase, come Casarano e Andria. Domenica altra grande sfida, in trasferta a Molfetta proprio contro una delle squadre apparse più in forma in questa prima parte di stagione.

***

VIRTUS FRANCAVILLA- STELLA JONICA 1-1
Reti:
2′ st Pizzolla (V), 20′ st Guerrero (M)

VIRTUS FRANCAVILLA: Costantino, Valentini, Schirinzi, Biason, Lopetuso, Cornacchia, Morleo, Pizzolla, Carminati, Quarta (Candita), Marino (De Benedictis). All. Pizzonìa
STELLA JONICA: Signorile, Marasciulo, Stefanelli, De Gennaro (De Cesare), Friuli, Guerrero, Pilolli (Solito), Scarpetta, Crupi (Lazzaro), Castro, Coronnese. All. Murianni
Arbitro: Andreano di Foggia
Note: 800 spettatori circa, terreno in buone condizioni. Ammonizioni: Crupi, Scarpetta, Stefanelli e Signorile (Massafra), Candita (Virtus)