VIRTUS FRANCAVILLA C. – Colella sorprende i biancazzurri, il Vieste capolista se ne va

Seconda sconfitta consecutiva casalinga, in campionato, per la Virtus Francavilla Calcio che non riesce a fermare la capolista Vieste. Foggiani che hanno meritato la vittoria in virtù di una prestazione maiuscola e di un centrocampo superiore agli avversari. Decisivo Colella, con la sua doppietta: Montaldi aveva illuso i suoi a dieci minuti dal termine. Vittoria dedicata dai garganici al dirigente Mario Nardella, scomparso tragicamente nel corso di una rapina: partita giocata dai garganici con il lutto al braccio.

PRIMO TEMPO – L’equilibrio regna nella prima metà gara con le due squadre brave a giocare la palla ma meno brave a creare pericoli alle porte avversarie. Il primo sussulto arriva all’11 con Montaldi che, servito da Biason, evita due avversari e calcia in porta: il suo rasoterra esce debolmente a lato. Altra occasione per i locali, al 27′, con lancio millimetrico di Galdean su Montaldi: Tucci esce di piede e sventa la minaccia, al limite dell’area di rigore. Un minuto dopo è Salerno a impensierire Iurlo, che para a terra. A cinque dal termine, brivido per la squadra di casa: lancio di Di Claudio per Salerno che anticipa Iurlo in uscita: la palla si spegne sul fondo dopo aver toccato la parte superiore della traversa. Ancora brividi per i biancoazzurri di casa: Kouame serve, al 43′, Quaresimale che mette al centro un rasoterra che non trova nessun compagno pronto alla deviazione.

SECONDO TEMPO – Prima sostituzione per la Virtus: fuori Villa, dentro Quarta. E’ proprio il nuovo entrato a creare la prima palla gol della ripresa ma il suo diagonale termina sul fondo. La risposta del Vieste arriva al 10′: azione veloce di Quaresimale che serve Rocco Augelli sulla sinistra, abile a servire al centro dell’area Di Claudio: conclusione alta da ottima posizione e pericolo scampato per la Virtus. E’ un buon momento per il Vieste che replica con Rocco Augelli, bravo indirizzare nello specchio: Iurlo c’è. Al 16′, punizione dalla destra per il Vieste, e Paolo Augelli che manda alto dall’interno dell’area piccola. Gli sforzi della truppa di Olivieri vengono premiati al 22′ quando Colella tira a rete e, complice una deviazione, spiazza Iurlo. In svantaggio di un gol, la Virtus butta il cuore oltre l’ostacolo e agguanta il pareggio al 36′. Discesa di Quarta sulla sinistra e fallo di Paolo Augelli in are adi rigore: Montaldi pareggia ma la doccia fredda arriva allo scadere. Colella si ripete dalla distanza, su punizione: Iurlo si tuffa ma non ci arriva.

Il Vieste vince e convince: l’applauso dei tifosi francavillesi tributato ai foggiani ne è la dimostrazione. Per la Virtus Francavilla Calcio una sconfitta figlia di diversi padri: stanchezza dopo le due partite contro il Nardò e i tanti infortuni che stanno costringendo agli straordinari Taurino e compagni.

***

V. FRANCAVILLA C. – A. VIESTE 1-2
22′ st e 44′ st Colella (AV), 36′ st rig. Montaldi (VFC)

V. FRANCAVILLA C.: Iurlo, De Toma, Vetrugno, Biason (45′ st Bartoli) , Corso (24′ st Suti), Taurino, Liberio, Galdean, Villa (1′ st Quarta), Richella, Montaldi. A disp. D’Urso, Montirosso, Gallù, Schirinzi . All. Calabrese
A. VIESTE: Tucci, Augelli P., De Carlo, Kouame, Sollitto, Camasta, Augelli R. (47′ st Silvestri), Di Claudio, Salerno (36′ st Triggiani), Colella, Quaresimale. A disp.: Liocco, Pafundi, Tedesco, De Luca, Rubino. All. Olivieri
Arbitro: Carrione di Castellamare di Stabia (Torneo-Di Maio)
Recupero: 1′; 5′
Note: A. Vieste con il lutto al braccio per commemorare la scomparsa del dirigente Mario Nardella

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati