UGENTO – La prima è da sogno: rimontato due volte il Barletta, tre punti d’oro con brivido nel finale

Esordio vittorioso per la truppa di Mimmo Oliva che, sotto per due volte contro i biancorossi, riesce a rimontare e a vincere grazie anche ad un rigore parato in tempo di recupero da Esposito e Marinaro

ugento-barletta-3-2-080919-fbugento

Foto: le squadre schierate prima del fischio d'inizio (©FB Ugento)

Dopo lo storico esordio in Coppa Italia Eccellenza contro il Gallipoli, l’Ugento di mister Mimmo Oliva  concede il bis, regalandosi un altra prima volta da sogno, piegando il Barletta 1922 per 3-2, in una gara intensa e ricca di emozioni.

Nemmeno il tempo di cominciare e i biancorossi sono subito avanti: minuto 5, corner al bacio di Caputo, perfetto stacco di Fanelli che anticipa tutti e trafigge Esposito firmando il momentaneo vantaggio ospite. Con il passare dei minuti l’Ugento rompe gli indugi, si scrolla via la paura di dosso e inizia a farsi vedere dalle parti di Lullo; al 26’ l’estremo difensore è provvidenziale in uscita per stoppare Biase lanciato a rete, mentre tre minuti più tardi Bruno salva sulla linea dopo una pericolosa percussione di un ispirato Solidoro.

Gli sforzi dei padroni di casa vengono premiati al 38’, quando il signor Valentini di Brindisi, ravvede un tocco di Aprile in area di rigore, concedendo  il penalty. Dagli undici si presenta lo specialista, Sansò che batte Lullo firmando il suo primo centro stagionale; è questo l’ultimo atto di una prima frazione bella e scoppiettante.

Ad inizio ripresa si accende Paladino che dopo una bella percussione, scarica per l’accorrente Pardo che spara clamorosamente alto. Gol mancato, gol subito, ed è così che al 6’ minuto il Barletta torna nuovamente in vantaggio: Marinaro pennella, Caputo anticipa tutti mettendo dentro il punto del nuovo sorpasso.

L’Ugento è vivo e resta sempre in partita esprimendo anche un calcio gradevole, mettendo in mostra tutta la qualità dei propri calciatori, qualità che ad un quarto d’ora dalla fine fa pervenire i giallorossi al punto del nuovo pareggio: buono spunto di Regner palla dentro per Castrì che dopo un rimpallo favorevole si coordina e con una splendida acrobazia trafigge Lullo firmando con un gioiello il gol del 2-2.

Ora il Barletta sembra accusare il ritardo di condizione, i padroni di casa continuano a far correre la palla, disegnando un calcio gradevole, che a cinque dalla fine si trasforma nel punto del controsorpasso. Splendido corridoio disegnato dal solito Regner per l’accorrente Pardo, il giovane spagnolo supera Lullo e deposita comodamente in rete facendo esplodere il popolo di casa.

Partita finita? Nemmeno per sogno. Ad un solo minuto dal termine Sansò atterra Milella in area di rigore, costringendo il signor Valentini a concedere il secondo penalty di giornata. Dagli undici metri si presenta Marinaro, ma il centrocampista ex Cerignola calcia debolmente, Esposito intuisce e respinge.

Dopo 5 lunghissimi minuti di recupero, a festeggiare è l’Ugento di mister Oliva, per un successo che sa tanto di storia, alla prima apparizione nel massimo campionato regionale, che dimostra però tutto il valore della matricola giallorossa.


IL TABELLINO

Ugento, stadio Comunale
domenica 8 settembre 2019, ore 15.30
Eccellenza pugliese 2019/20 – giornata n. 1

UGENTO-BARLETTA 1922 3-2
RETI: 5′ pt Fanelli (B), 39′ pt rig. Sansò (U), 8′ st Caputo (B), 29′ st Castrì (U), 41′ st Pardo (U)

UGENTO: Esposito, U. Solidoro (35′ st Signore), Pasca, Martinez, Rizzo, Sansò, Biasi (35′ st G. Solidoro), Maiolo, Regner; Pardo (47′ st Palumbo), Paladino (22′ st Castrì). A disposizione: Pino, Indino, Stefano, Magagnino, Ponzo. Allenatore: Oliva.

BARLETTA 1922: Lullo, Fanelli, Aprile, Bruno, Lamacchia, Zingrillo, Milella, Procida, Marinaro, Gasbarre, Caputo. A disposizione: Capossele, Guadagno, Matera, Dicorato, Zonno, Leone, Bonasia, Pizzulli. Allenatore: Gallo.

ARBITRO: Nico Valentini di Brindisi (Miceli-Cantatore).

NOTE: ammoniti Aprile (B), Milella (B), Caputo (B), Paladino (U). Al 45′ st Esposito (U) para un rigore a Marinaro (B). Recupero: 2′ e 5′. 

QUI RISULTATI E CLASSIFICA

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati