ECCELLENZA – Ugento e Gallipoli, vittorie pesantissime. L’Otranto provoca lo scossone in casa Corato: il punto dopo la 18ª

Si ferma a sette la striscia positiva del Molfetta. Il Corato rallenta a Otranto: interrotti i contatti con Di Domenico, il nuovo allenatore è Pizzulli. Ugento, colpo da playoff con la Deghi. Gallipoli, Tardini firma tre punti d'oro

gallipoli-tardini-gol-altaura-120120-coribello

Foto: Tardini, attaccante del Gallipoli, festeggiato dai tifosi (@SS/M. Coribello)

Si ferma a sette la striscia di vittorie consecutive del Molfetta. La formazione di mister Bartoli pareggia in rimonta, sul campo del Barletta, per 1-1. Dopo aver frenato la corsa del Corato non più di una settimana fa, i biancorossi fanno, dunque, altrettanto, con la capolista. Che, però, mantiene intatto il proprio vantaggio sul Corato, fermato sull’1-1 in casa dell’Otranto., risultato che è costato la panchina a Fabio Di Domenico a favore di Massimo Pizzulli. Altra grande prestazione per la giovane formazione di Gigi Bruno, che passa in vantaggio grazie al gol del classe 2002 Trovè, unico attaccante centrale a disposizione del tecnico idruntino e mette in difficoltà il ben più attrezzato avversario, che riesce a pervenire al pareggio solo all’80’, grazie al panchinaro di lusso Agodirin. Secondo match consecutivo in cui i neroverdi falliscono un calcio di rigore sullo 0-0. Il Corato resta miglior difesa del campionato, con tredici reti subite. Il Molfetta detiene, invece, lo scettro di attacco più prolifico, con 43 centri all’attivo.

I record negativi appartengono tutti al San Severo, fanalino di coda, con soli nove punti: peggior attacco, 13 le reti segnate e peggior difesa, 46 quelle subite. San Severo che vende cara la pelle con il Vieste e passa pure in vantaggio, ma alla fine conosce la quindicesima sconfitta del suo campionato. I giallogranata sono anche l’unica squadra a non aver mai pareggiato. Per il Vieste si tratta del secondo successo consecutivo, che consente di agganciare in classifica il Bisceglie. Uscito sconfitto dallo scontro diretto con l’Orta Nova, che riscatta il deludente 0-0 casalingo contro i ragazzini del Martina. Che stavolta non possono nulla e devono piegarsi, dopo una strenua difesa durata novanta minuti, al gol di Cormio, che riporta alla vittoria l’Audace Barletta dopo sei turni, nei quali era arrivato solo un punto.

Accorcia sulle due battistrada il Trani, che vince di misura sul campo del San Marco, grazie alla rete, nella ripresa, di Caruso. Ma vibranti sono le proteste dei padroni di casa sia in occasione del gol (secondo i calciatori locali la palla non ha varcato completamente la linea di porta), sia in occasione della rete annullata a Ricci per una presunta carica al portiere. La vera notizia, comunque, è che Picci non segna da un mese.

Si riavvicina alla zona playoff l’Ugento. Prima vittoria nel 2020 per gli uomini di Mimmo Oliva, in un derby tutto salentino con la Deghi che l’anno scorso ha infiammato il torneo di Promozione. Si mette male per gli orange, risucchiati in piena zona playout. Possono almeno consolarsi con l’esordio, nella ripresa, di Carrozza, che ha regalato una marcia in più. Si è tirato fuori dai bassifondi il Gallipoli, che sbanca il campo dell’Altamura, grazie anche alle parate di un Bacca in giornata di grazia, lo aggancia in classifica e mette a segno il secondo successo consecutivo.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati