Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

UGENTO – Il ds Sarcinella non perde la fiducia: “Rosa di spessore e Oliva è il valore aggiunto. Serve una reazione immediata”

Il ds dell’Ugento, Enzo Sarcinella, fa il punto della situazione in casa giallorossa dopo la sconfitta interna di domenica contro la Toma Maglie.

“Il clima generale è buonodiceanche se, come è normale che sia, non piace perdere a nessuno. Alla ripresa degli allenamenti, ci siamo ritrovati nello spogliatoio e abbiamo chiesto ai ragazzi una reazione immediata per scrollarci di dosso il disagio che tutti noi abbiamo sentito addosso dopo la sconfitta. Se abbiamo avuto tutti le medesime sensazioni nel post gara, questo è il migliore viatico per ripartire senza traumi”.

Un punto in due partite non è un bottino esaltante, ma il ds giallorosso conserva fiducia: “La rosa allestita garantisce spessore umano e tecnico. Abbiamo massima fiducia nei ragazzi, così come nel lavoro del tecnico e del suo gruppo. Mister Oliva è il valore aggiunto dell’Ugento, un comandante esperto e preparato che presto farà veleggiare la nave. Del resto, la squadra ha una chiara idea tattica, la qualità è alta, il lavoro settimanale e il gioco faranno la differenza”.

Sul campionato appena iniziato: “Un torneo di qualità con tante compagini che hanno allestito roster importanti non lesinando l’impegno di risorse economiche. Da parte nostra, siamo tranquilli per come abbiamo sinora operato, anche se restiamo vigili nel caso si presentassero possibilità ulteriori di miglioramento della rosa. Le partite saranno tutte difficili, ogni formazione cercherà di prendere il massimo domenica dopo domenica”.

Infine, sulla situazione Covid-19: “Non è certo un momento semplice e nonostante l’ultimo Dpcm faccia salvo il calcio dilettantistico, è chiaro che si continui a navigare a vista. Gli ultimi accadimenti, il caso di positività nella rosa del Gallipoli 1949, aprono scenari nuovi. È importante continuare a seguire i protocolli e tutte le regole, in attesa che il tempo volga in maniera definitiva al bello”.