Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

ECCELLENZA – Stecca il Casarano, scivola il Fasano. Comanda sempre il Gallipoli

Al campionato di Eccellenza non si poteva chiedere niente di diverso da quello che ci sta riservando: incertezza, equilibrio, colpi di scena. La ventesima giornata è l’esatta fotografia della stagione. Il Gallipoli si fa imporre il pari dal Bisceglie quint’ultima forza del torneo, ma andare a prendere punti sul campo dei baresi sarà sicuramente un’impresa per tutti. Resta al comando della classifica il Gallo, ma deve subire il rientro di Bitonto e Avetrana, rispettivamente seconda e quarta. I giallorossi si confermano l’attacco più prolifico, con quarantuno centri all’attivo. Per il Bisceglie un punto che muove la classifica, ma che non gli consente di tirarsi fuori dalla zona playout.

Il Bitonto affossa ancora di più l’Aradeo: per i giallorossi la quota salvezza è lontana sette punti. A meno di scossoni improbabili, per la squadra di Totò Nobile ci saranno i playout. Occhio, comunque, alla regola dei sette punti. E domenica prossima scontro, in chiave salvezza, sul difficile campo del Vieste, che esce sconfitto, di misura, da Avetrana, al termine di un incontro pirotecnico, dove i foggiani si erano addirittura portati in vantaggio. Le due reti subite dal Vieste, fanno perdere ai biancorossi lo scettro di miglior difesa, ora passato nelle mani di Bitonto e Casarano, la cui porta è stata violata solo quattordici volte.

E a proposito di Casarano, steccano le Serpi in casa, frenate sullo 0-0 dal Corato. Per entrambe le formazioni si tratta del quinto risultato utile consecutivo. I rossazzurri scivolano al terzo posto, ma mantengono invariata la distanza di due punti dalla vetta; per i baresi l’obiettivo playoff diventa sempre più un miraggio. Si allontana il primo posto per il Fasano. Match abulico per i brindisini a Terlizzi, sul campo del Molfetta, da dove ritornano sconfitti per due reti a zero. La formazione di mister Laterza deve fare i conti con le tante assenze e, forse, con gli strascichi conseguenti al pesante ko patito in finale di coppa Italia col Trani.

Completano, attualmente, la griglia playout, il Novoli, che riprende a respirare grazie ai tre punti, scontati, conquistati contro il Galatina, e il Barletta, che conclude con un nulla di fatto il derby della BAT col Trani. Un punto a testa che non serve a nessuno. Le assenze e la forza propulsiva straordinaria dell’Omnia Bitonto fanno la differenza nel 3-0 dei bitontini sull’Otranto. Si riaccendono le speranze playoff dei baresi, che, nel prossimo turno, saranno impegnati nell’anticipo del “Capozza” col Casarano. L’altro big match sarà quello del “Vito Curlo” tra Fasano e Gallipoli. Potrebbe approfittarne per rilanciarsi al primo posto il Bitonto, che riceverà il Galatina.