ECCELLENZA – Stangate su Molfetta Calcio e Terlizzi: il Giudice sportivo

Respinto il ricorso del Molfetta Calcio sulla gara contro la Fortis Altamura, confermata l'ammenda di 600 euro relativa al derby con la Molfetta Sportiva. Il Terlizzi perde Pagone per cinque giornate, e non solo

giudice-sportivo-ammonizione-espulsione ss coribello

Foto: ©SalentoSport/M. Coribello

Il Giudice sportivo di Eccellenza ha respinto il reclamo del Molfetta Calcio (gara del 3 marzo contro la Fortis Altamura) con queste motivazioni:

“rilevato che con reclamo pervenuto a mezzo PEC dell’ 08/03/2019, regolarmente preannunciato nei termini e ritualmente notificato a controparte, la ASD MOLFETTA CALCIO eccepiva presunti errori tecnici da parte dell’Arbitro il quale, in occasione della gara svoltasi in data 03/03/2019 contro la ASD FORTIS ALTAMURA, al 12º del primo tempo ha dapprima fatto ripetere un rigore calciato da un tesserato dell’ASDFORTIS ALTAMURA per la presenza in area di rigore di alcuni tesserati dell’ASD MOLFETTA CALCIO (il rigore in questione non era stato trasformato) e, successivamente, aveva convalidato il rigore trasformato dall’ASD FORTIS ALTAMURA, nonostante la presenza di alcuni tesserati di quest’ultima in area di rigore.
Inoltre il Direttore di Gara – al 50º del secondo tempo – aveva assegnato un secondo calcio di rigore in favore dell’ASD FORTIS ALTAMURA, e, dopo la segnatura della rete, lo aveva fatto ripetere per la presenza in area di rigore di alcuni tesserati di tale squadra.

Esaminati gli atti ufficiali, unitamente al supplemento di referto reso dal Direttore di Gara in data 12/03/2019, emerge che – in occasione del rigore assegnato in favore della ASD FORTIS ALTAMURA al 12º del primo tempo, la ripetizione dello stesso è stata dovuta alla presenza non autorizzata all’interno dell’area di rigore di calciatori della ASD MOLFETTA CALCIO (si è nell’ipotesi di rigore non trasformato): la successiva trasformazione del calcio di rigore fatto ripetere all’ASD FORTIS ALTAMURA ha, di fatto, sterilizzato la reiterata presenza dei calciatori dell’ASD MOLFETTA CALCIO all’interno della propria area di rigore.  In occasione del secondo calcio di rigore, quest’ultimo è stato trasformato dall’ASD FORTIS ALTAMURA e, avendo l’Arbitro rilevato la presenza in area di rigore di tesserati di tale squadra, ha disposto la ripetizione del medesimo.

In occasione della ripetizione di tale calcio di rigore il Direttore non ha ravvisato alcuna violazione del regolamento.
Tanto premesso
                                                                                        DELIBERA

1) di rigettare il reclamo proposto dall’ASD MOLFETTA CALCIO e, per l’effetto, di confermare il risultato conseguito sul campo di 0 – 1 in favore dell’ASD FORTIS ALTAMURA;
2) di addebitare la tassa reclamo sul conto dell’istante stante il rigetto del medesimo”.

In merito alle partite di domenica scorsa, 10 marzo, il Giudice sportivo ha adottato le seguenti deliberazioni:

CALCIATORICinque turni di squalifica per Vincenzo Pagone (Terlizzi): “Espulso per aver proferito espressioni ingiuriose all’indirizzo dell’Arbitro si poneva faccia a faccia con il medesimo proferendo espressioni minacciose all’indirizzo del Direttore di Gara. Durante l’intervallo sostava nei pressi dello spogliatoio arbitrale minacciando di morte il medesimo. Durante il secondo tempo entrava sul campo per destinazione, istigando i compagni ad atteggiamenti violenti nei confronti degli avversari”; due giornate a testa per Giuseppe Andriani (Molfetta Calcio), Ermanno De Chirico e Vincenzo Elia (Terlizzi) e a Carmine Marinaro (UC Bisceglie); squalifica per una gara a Kevin Cfarku (Molfetta Calcio), Vincenzo Visaggi (Terlizzi), Mattia Negro (Vigor Trani), Corrado Cafagna e Cristiano Orizzonte (Molfetta Sportiva), Angelo Colella e Gabriele Mosca (Vieste), Giuseppe Negro (Barletta), Paolo Procida (Brindisi) e Sebastiano Binetti (UC Bisceglie).

DIRIGENTI – Inibizione sino al 14 aprile per Pasquale Auricchio (Terlizzi); sino al 21 marzo per Nicolò Gialluisi (Terlizzi).

AMMENDE – 200 euro alla Vigor Trani (sputi e lanci d’acqua di propri tifosi ad un assistente arbitrale).

Respinto, infine, dalla Corte sportiva d’Appello territoriale, il reclamo del Molfetta Calcio (derby con la Molfetta Sportiva del 24 febbraio) avverso l’ammenda di 600 euro.

Tropical Store

Redazione SS
Nata nell'agosto 2010; vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone; eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento" organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com; presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati