Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

RACALE – Ufficiale, la panchina a Levanto: “Soddisfatto, c’è una buona squadra e l’affetto di società e tifosi”

Alla fine, il ritorno di Dario Levanto. L’ex-calciatore del Lecce sostituisce il tecnico Luigi Bruno esonerato domenica scorsa al termine della gara persa contro il Vieste, prevale su Sgobba, Ciullo e, in ultimo, Francioso che erano accreditati di buone chances. Fatali per Bruno le due ultime cadute interne contro la capolista Monopoli e, appunto, contro i foggiani. Quanto basta per incrinare la fiducia nei suoi confronti. Una squadra costruita con ambizioni d’alta classifica e che aveva avuto un avvio di stagione promettente salvo poi inanellare una serie di risultati negativi. Il Racale occupa attualmente la sesta posizione a sei punti dalla seconda e tredici sulla prima.

La stretta di mano tra il presidente Salvatore De Lorenzis e Levanto si è consumata nel tardo pomeriggio di ieri.Noi puntiamo a vincere i playoff – dice senza mezzi termini il numero uno racalino – e poi con i ripescaggi e la solidità della nostra società vogliamo compiere il salto di categoria. Perchè Levanto? Perché piace alla società, perche mi lega a lui affetto e stima e perché piace al pubblico. Ho grande fiducia nell’esperienza e nel lavoro di Levanto”. Sull’esonero di Bruno, De Lorenzis taglia corto: “Diciamo che non mi sono piaciute alcune situazioni anche con gli stessi calciatori. Ma ora pensiamo al futuro. La scelta di Levanto è stata presa di comune accordo con il direttore sportivo”.

Il ds Silvio Allegro appoggia l’opzione Levanto: “È stata una scelta presa con il presidente, ho lavorato con Levanto al Sogliano e conosco il suo valore e la sua preparazione. Cosa ha Levanto in più di Bruno? Sono entrambi degli ottimi tecnici ma serviva una scossa alla squadra e all’ambiente. Quando le cose non vanno bene, nel calcio ci sta prendere queste decisioni. L’arrivo di Levanto può dare una spinta in più per invertire la rotta delle ultime giornate”. Allegro ritorna ancora sull’addio a Bruno: “Gli auguro il meglio, probabilmente non ha avuto uno scambio di idee più continuo e stretto con il presidente”.

Felice del suo ritorno a Racale, Levanto: “Certo che sono soddisfatto perchè so di trovare una buona squadra. Certo, ci sono anche altre componenti che mi fanno sorridere e mi riferisco all’affetto dei tifosi e al legame che ho con la famiglia De Lorenzis e con il presidente. So bene che abbiamo un obiettivo importante da raggiungere e ci tengo a dare il mio contributo. Ci sono buone potenzialità. Ora ci metteremo a lavorare e solo dopo mi renderò conto degli accorgimenti da adottare. Nello stesso tempo, valuteremo con la società che l’organico ha lacune da colmare e, nel caso, interverremo appena ce ne sarà l’opportunità”. Domenica prossima il Racale affronterà la delicata trasferta di Fasano priva di quattro elementi che saranno certamente squalificati ovvero Manco, Aliotta, Drago e De Pascalis.