OTRANTO – Mariano: “Il tempo delle chiacchiere è finito, ora occorre ricominciare a fare punti”

Il capitano biancazzurro guarda alla sfida di domenica prossima contro la Deghi: "La salvezza passa dagli scontri diretti, gare che non possiamo più sbagliare". Fiocco celeste in casa Caroppo

mariano-tardini-otranto-gallipoli-0-0-221219-ss-coribello

Foto: Mariano in un contrasto con Tardini (@SS/M. Coribello)

Dopo una settimana abbastanza travagliata, che ha portato in dote l’esonero di mister Gigi Bruno, l’Otranto è tornato dalla trasferta di San Severo con zero punti, risultato maturato contro l’ultima della classe, che complica la classifica della formazione idruntina, che ora avrà l’obbligo di alzare l’asticella in questo finale di stagione, come spiega anche il capitano biancazzurro Francesco Mariano: “Il tempo delle chiacchiere e dei calcoli è finito – racconta Mariano in esclusiva per SalentoSport -, ora occorre rimboccarsi le maniche e ricominciare a lottare per tornare a fare punti. Da qui alla fine del campionato saremo impegnati in diversi scontri diretti, che probabilmente risulteranno fondamentali nella corsa verso la salvezza. Il nostro obbiettivo dovrà essere quello di provare ad inanellare una serie di risultati utili consecutivi, che certamente ci garantirebbero una posizione di classifica più tranquilla“.

Domenica Mariano e compagni se la vedranno con la Deghi di mister Giuliatto, per un derby che si preannuncia avvincente e fondamentale in chiave salvezza: “Affronteremo una formazione reduce da un successo – prosegue Mariano -, ma che nel complesso nell’ultimo periodo non ha attraversato un momento semplicissimo. Personalmente credo che la classifica della Deghi non rispecchi i reali valori della squadra, con il cammino probabilmente un po’ condizionato dal doppio avvicendamento in panchina e da una serie di vicissitudini durante l’arco della stagione. Molti credono che dopo l’esonero dell’allenatore e la sconfitta di San Severo, l’Otranto abbia mollato, ma questo non corrisponde assolutamente alla realtà. Domenica occorrerà scendere in campo con il coltello tra i denti, alla ricerca di un successo che per noi sarebbe di vitale importanza; la Deghi come noi avrà necessità di punti e sarà certamente rinvigorita, ma per noi – afferma il centrocampista idruntino –, la salvezza passa dagli scontri diretti, gare che non possiamo più sbagliare. In chiusura porgo i miei più sinceri auguri ad Andrea Caroppo per la nascita del piccolo Eduardo”.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati