Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NOVOLI – Sassaiola, bombe carta, aggressione al pullman: terrore a Bitonto, i rossoblù preannunciano reclamo

Pregara particolarmente caldo quello del Novoli a Bitonto, impegnato ieri nella sfida poi persa dai salentini per 3-0 con le reti di Terrone e la doppietta dell’ex Casarano Tedesco.

Nel tragitto verso lo stadio il pullman del Novoli, come raccontano dalla dirigenza rossoblù, è stato oggetto di una fitta sassaiola in due punti della cittadina barese. A condire il tutto, l’esplosione di almeno quattro bombe carta, piazzate sotto le auto di dirigenti accompagnatori e commissari della Lnd. La gara era stata vietata ai residenti nella provincia di Lecce, temendo, appunto, tensioni e scontri tra le due tifoserie. Il Novoli ha poi raggiunto lo stadio con circa venti minuti di ritardo. La partita si è giocata regolarmente ed è terminata con la larga vittoria bitontina, ma la società ospite ha già preannunciato il reclamo contro il risultato maturato sul campo, “azione necessaria soprattutto per garantire che non si possano più verificare episodi del genere, indecorosi e pericolosi per l’incolumità delle persone coinvolte e per i valori che lo sport, e il calcio in questo caso, devono trasmettere”.

La nota prosegue così: Accettiamo il risultato del campo, non accettiamo, per nessuna ragione, di dover rischiare la vita per portare avanti una passione, così come dover mandare in campo undici persone letteralmente terrorizzate, scioccate, vittima di un’aggressione folle”.

Da parte sua il Bitonto Calcio ha preso le distante dagli attacchi subiti dalla compagine novolese, condannando il “vile gesto di alcuni pseudo tifosi facinorosi”.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment