Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

ECCELLENZA – Mosca: “Fasano lanciato verso la D. Gallipoli e Casarano, niente passi falsi…”

Giuseppe Mosca, allenatore di Taormina al momento senza una panchina, fa il punto sul campionato di Eccellenza: “A questo punto della stagione, quando mancano appena sei partite alla conclusione, con il Fasano che ha guadagnato un breve margine, bisogna vincere e basta. Se l’obiettivo è costituito dal primato e dal salto di categoria, un pareggio equivale ad una sconfitta. Dovranno tenerlo ben presente sia il Gallipoli che il Casarano perché, in caso contrario, i sogni di gloria saranno destinati ad infrangersi”.

Complimenti ad un Gallipoli che corre: “È una formazione giovane, con alcuni calciatori di assoluta caratura. Ma il collega Villa, che sta facendo molto bene, non ha tante alternative ai titolari e questa circostanza, alla lunga, rischia di pesare. Casarano? La società ha sostenuto sacrifici notevoli per allestire un gruppo ampio e ricco di soluzioni. Purtroppo, però il Casarano non è sin qui riuscito ad inanellare quella striscia di successi necessaria per proiettarsi con decisione al comando, in un campionato avvincente perché livellato, ma che reputo mediocre rispetto al recente passato”.

In coda Novoli e Aradeo non se la passano bene: “Rischiano davvero tanto, anche perché in Serie D ci sono due squadre pugliesi in fondo alla graduatorie e fortemente indiziate per la retrocessione, il che significa che il numero delle squadre declassate dall’Eccellenza alla Promozione è destinato a crescere. Non servono piccoli passi. Un pareggio porta poco fieno in cascina, anche se è meglio di niente. Sia l’undici diretto da Schito che quello guidato da Nobile hanno bisogno di un paio di vittorie consecutive. Solo così – conclude Mosca – potranno compiere un deciso balzo in avanti”.