Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LEVERANO vs HELLAS TARANTO – Macchia griffa il gol che vale la salvezza, è festa bianconera

Il Leverano conquista la salvezza superando, in casa, l’Hellas Taranto grazie ad un gol di Macchia. La prima azione veramente pericolosa è dell’undici di mister Renna al 15′, quando il portiere lancia lunghissimo servendo Beltrame, pregevole la sua coordinazione al volo, ma il tiro finisce fuori. Al 38′ prova a farsi insidioso il Leverano con una punizione a due dal limite dell’area che batte Gennari, la palla deviata dalla barriera sta per arrivare a Quarta pronto a ribadire in rete, ma l’attaccante di casa viene anticipato all’ultimo istante da Camassa. Gli ospiti si fanno preferire nel gioco, ma non sono mai davvero pericolosi, mentre i padroni di casa faticano a trovare lo spunto decisivo. Renna arretra Zaccaria, avanzando Cantoro che subisce le scorribande di Quarta. Serve una giocata geniale che sblocchi il match e questa arriva nel primo minuto di recupero: lancio strepitoso di Quarta a imbeccare Gennari che con un tacco al volo sistema la palla per l’accorrente Macchia il quale segna il gol del vantaggio, mandando in visibilio i tifosi del Leverano, caldi e colorati come non mai.

Nella prima parte della ripresa gli uomini di Schito controllano agevolmente la gara, anche l’infortunio di Perrone con l’ingresso di Greco non crea scompensi particolari. Al 35′ Quarta direttamente su punizione quasi dalla bandierina del corner prova a sorprendere Maragliulo, sulla sua ribattuta la sforbiciata di Rollo viene respinta dalla difesa avversaria. Due minuti dopo è Gennari ad avere il pallone per chiudere la gara su un cross dalla destra, ma la sua torsione di testa sfiora il palo. Nei minuti finali l’Hellas prova a pressare il Leverano e al 39′ va vicinissimo al gol del pareggio con un’inzuccata di testa di Camassa, Colapietro è bravissimo a togliere la palla dall’angolino basso. Al 45′ nuova occasione per Gennari che lascia partire un cucchiaio delizioso dai trenta metri, Maragliulo è battuto ma la palla viene fermata dalla traversa. Poi dopo sei minuti l’arbitro decreta la fine del match e la festa può cominciare.

***

LEVERANO – HELLAS TARANTO 1-0
Rete: 46’pt Macchia

Leverano: Colapietro, Rollo, Tundo, Di Silvestro, Sozzo, Papa, Alemanni (41′ st Chiriatti), Perrone (19′ st Greco), Gennari, Quarta, Macchia (34′ st Palazzo). A disposizione: Termite, Dragone, De Giorgi, Dell’Anna. Allenatore: Schito
Hellas Taranto: Maragliulo, Cantoro (38′ st Luggeri), Sanarica, Visconti, Camassa, Cellamare, Sanna (17′ st Manzolla), D’Arconte, Beltrame, Zaccaria (28′ st Gjonaj), Collocola. A disposizione: Prete, Martino, Carlucci, Mazza. Allenatore: Renna
Arbitro: Emanuele Franco di Locri
Note: ammoniti Perrone, Quarta, Cantoro, Cellamare, Beltrame. Minuti di recupero: 4′ pt e 6′ st