Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

GALLIPOLI – Un, due, tre… Gallo! Ottimo debutto, travolto il Vieste

Parte con il piede giusto anche in campionato la nuova stagione del Gallipoli targato Cimarelli. I giovani giallorossi si sono imposti con un perentorio 3-1, figlio di una grandissima prima frazione, a scapito di un Vieste che è sembrato scendere in campo con un tempo di ritardo. Mister Cimarelli conferma il 4-3-1-2 che domenica ha ben figurato al Capozza, con l’unica variante di Botrugno al posto dello squalificato Chiffi. Ed al nono minuto è proprio il numero nove giallorosso a servire con un delizioso colpa di tacco Sansò: il fantasista gallipolino converge dalla sinistra e con una deliziosa pennellata infila sotto il sette, regalando il vantaggio ai padroni di casa.

Il Vieste non ci sta e prova subito a replicare; corre il minuto 11 quando Trotta, ben assistito da Facecchia, prova a girarla al volo, ma il suo destro fa la barba al palo sotto gli occhi vigili di un sempre attento Passaseo. Che due minuti più tardi è bravo a respingere una conclusione dalla distanza del solito numero sette foggiano. Scampato il pericolo i giallorossi riprendono il pallino della gara in mano e, superata la mezz’ora, firmano un uno-due pesantissimo che chiude virtualmente il match. Al minuto 33 Iurato serve in profondità Sansò che difende bene la sfera e con un destro chirurgico batte per la seconda volta l’incolpevole Innangi siglando la sua prima doppietta in carriera. Due minuti più tardi i due under scuola Gallipoli si invertono i ruoli, il numero 10 serve Iurato con un delizioso colpo sotto, il giovane attaccante entra in area e con il sinistro sigla un meritatissimo 3-0 che manda al tappeto i foggiani, i quali non riescono a riorganizzare le idee e vanno al riposo sotto di ben tre lunghezze.

La ripresa comincia con ritmi nettamente più bassi rispetto alla prima frazione e quando la gara sembra scorrere via senza grandi sussulti ci pensa il signor Palmisano della sezione di Taranto a rimettere in gioco il Vieste assegnando, al minuto 9, un rigore apparso inesistente per presunto atterramento di Mauro sul solito Trotta. È proprio il numero sette ospite a presentarsi dagli undici metri spiazzando Passaseo. I foggiani di Cinque prendono coraggio ma sembrano essere a corto di idee affidandosi spesso al lancio lungo che non crea, però, grossi patemi a Cornacchia e compagni abili a gestire bene, trovando anche là superiorità numerica al 13′ per un’espulsione di La Forgia punito per un fallo di reazione proprio sul capitano del Gallipoli. La superiorità numerica rimette in ghiaccio la contesa e prima della fine delle ostilità sono i padroni di casa a sfiorare per due volte il bersaglio grosso, prima con il solito Iurato, che dopo una splendida azione spara da pochi passi addosso al giovane portiere ospite, e poi con il neo entrato De Giorgi che dopo una bella serpentina pecca di egoismo cercando il gol da posizione impossibile.

Sono gli ultimi sussulti di una gara dominata dagli ionici che conquistano tre punti pesantissimi all’esordio cancellando già dalla prima giornata il -2 in classifica. La strada da percorrere è ancora lunga, ma questo Gallipoli sembra avere le carte in regola per ben figurare in questo appassionante campionato.

Qui il tabellino di GALLIPOLI-VIESTE