Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

GALATINA – Ronzino: “Serviva una boccata d’ossigeno. Possiamo raggiungere la salvezza”

Il suo gol a Castellaneta è valso per il Galatina la prima vittoria in campionato. In termini di classifica è cambiato poco o nulla, dal momento che i biancostellati di Levanto continuano ad occupare l’ultimo posto, ma quello centrato in terra tarantina è un successo propedeutico per il futuro. “Serviva una boccata d’ossigeno – ammette il match winner Giampaolo Ronzino, un colpo che ci permettesse di compiere un balzo in avanti in classifica, ma soprattutto che ci garantisse una iniezione di fiducia e ci facesse comprendere che siamo in grado di giocarci le nostre carte alla pari con un altro gruppetto di compagini. Le otto sconfitte consecutive rimediate prima della vittoria di Castellaneta sono pesate enormemente sul piano psicologico, facendoci perdere la fiducia in noi stessi. Ora mi auguro che i tre punti intascati domenica scorsa ci diano slancio, ci galvanizzino e ci facciano capire che, pur con qualche limite, siamo nelle condizioni di battagliare per il raggiungimento del traguardo salvezza”.

Un gol che, oltre a regalare i tre punti, può essere interpretato come un calcio alla cattiva sorte. “In questa stagione – racconta il difensore – ho dovuto fare i conti con un infortunio che mi ha tenuto fuori gioco per un mese ed inoltre ho avuto poco spazio. In prospettiva, mi auguro che la musica sia cambiata per la squadra e per me. Ora sono a disposizione del trainer Dario Levanto”. E domenica al “Pippi Specchia” arriva l’Ascoli Satriano, per un altro importante scontro diretto: “Per noi è fondamentale dare un seguito al successo di Castellaneta”, conclude Ronzino.