GALATINA – Preoccupa la questione stadio, Margiotta lancia l’allarme: “A Novoli potremmo non giocare”

I risultati positivi hanno mascherato finora le grandi difficoltà legate all'indisponibilità del Pippi Specchia. Il direttore generale biancostellato: "Delusi per non aver avuto riscontri dal sindaco e dall’Amministrazione comunale"

margiotta-diego_rfrisco

Foto: D. Margiotta - ©R. Frisco

L’ottimo inizio di stagione del Galatina, imbattuto e con sei punti all’attivo nel torneo, ha mascherato la difficile situazione legata allo stadio con cui il club biancostellato deve fare i conti quotidianamente. Una squadra nomade, quella di Salvadore, costretta a cambiare sempre strutture dove allenarsi e dove disputare le gare interne. “Alla luce di questa annosa problematica – dichiara il direttore generale Diego Margiotta a nome del sodalizio galatinese – non posso che fare grandissimi complimenti ai nostri calciatori ed allo staff tecnico per il lavoro svolto ed i risultati positivi fin qui ottenuti, ed alla società che si sta sobbarcando dei sacrifici enormi, perché in queste condizioni le spese di gestione aumentano considerevolmente, tra i costi dei vari campi, della lavanderia e tutto il resto. Abbiamo la nostra segreteria in una valigia, siamo praticamente dei nomadi; inoltre, i continui cambi di superficie ci costringono a rinunciare ogni settimana a diversi calciatori per infortunio. Una situazione insostenibile”.

Di contro, a preoccupare il club, il silenzio che arriva dal Comune. “Siamo delusi per non aver avuto riscontri dal sindaco e dall’Amministrazione comunale – nota Margiotta, non siamo mai stati chiamati per un confronto e per discutere del problema legato allo Specchia e trovare una soluzione che sbloccasse la situazione. Ci dispiace davvero tanto, anche perché oltre a tutte le difficoltà che ho già spiegato, si deve considerare come noi giochiamo praticamente sempre fuori casa, senza poter contare sul supporto dei nostri tifosi che hanno fatto ben capire come la loro unica casa sia Galatina. Per una piazza importante come questa è un grosso handicap”.

La società Galatina sta pensando ad un’azione eclatante per dare un segnale forte. Margiotta spiega: “Domenica prossima, in occasione del derby con il Novoli, ci sono alte possibilità che la squadra non scenda in campo per protesta”.

Luigi ALEMANNO
Giornalista pubblicista dal 2011, vicedirettore di SalentoSport.net. Responsabile della redazione sportiva di Teleonda dal 2009 al 2012, corrispondente per Piazzasalento dal Comune di Gallipoli dal 2012 al 2014, responsabile della comunicazione per la S.S.D. Gallipoli Football 1909 Srl dal 2012 al 2015.

Articoli Correlati