Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

GALATINA – Levanto, proprio no: “Atteggiamento deludente. Dal mercato serve qualcosa…”

Ancora una sconfitta per la Pro Italia Galatina, che stavolta crolla in casa per opera dello Sporting Altamura. Il tecnico Dario Levanto, in ritorno in biancostellato, subentrato in settimana al posto di Gianluca Politi: “A rammaricarmi non è la sconfitta, che può anche starci quando si affronta una formazione più forte e che gioca meglio. La cosa che ritengo inaccettabile è l’atteggiamento che abbiamo avuto. Non ho visto la cattiveria agonistica, che deve caratterizzare un complesso che è impelagato nella bassa classifica, la feroce determinazione senza la quale non si potrà mai risalire la china. Insomma, l’atteggiamento che abbiamo avuto in campo è stato assolutamente deludente, fermo restando che l’Altamura è una buona compagine, messa meglio del Galatina”.

“Nella batosta rimediata ieri – prosegue – ci abbiamo messo del nostro, il primo gol è nato da uno svarione difensivo. Poi siamo andati incontro alla sconfitta senza reagire. Così non va ed in settimana ne parlerò con i ragazzi. Serve grande volontà, abnegazione, dedizione alla causa ed anche furore agonistico. Altrimenti si cola a picco nella maniera peggiore. Sapevamo e sappiamo che servirebbero ritocchi mirati dal mercato. La società farà quello che è nelle proprie possibilità, ma questo non può e non deve essere un alibi. Voglio grande determinazione”.