ECCELLENZA – Fusioni, ripescaggi, crisi societarie: Mesagne vede la Premier League, spera il Tricase

Al momento, dopo la fusione tra Us Bitonto ed Omnia Bitonto, sono 14 le aventi diritto ad iscriversi al prossimo torneo di Eccellenza. Da monitorare con attenzione le situazioni di San Severo e Manfredonia

Pallone Serie D

Fusioni, domande di ripescaggio, crisi societarie. Sono tante le componenti che potrebbero influenzare, e non poco, la composizione del prossimo girone di Eccellenza pugliese, con speranze concrete di ripescaggio sia per il Mesagne, il cui salto di categoria dovrebbe essere una formalità, che per il Tricase. Ma andiamo con ordine ed analizziamo la situazione.

Questo, ad oggi, il quadro delle aventi diritto all’iscrizione per il torneo 2018/2019: 14 squadre, è uscito di scena il Bitonto che ha ufficializzato la fusione con l’Omnia, fresca di promozione in D attraverso la vittoria dei playoff nazionali, dando vita alla Usd Bitonto Calcio. Va da sé che Fortis Altamura e Mesagne, rispettivamente prima e seconda nella graduatoria ripescaggi, andrebbero a completare l’organico (16 team ai nastri di partenza).

  1. Atletico Vieste
  2. Avetrana
  3. Barletta
  4. Brindisi
  5. Casarano
  6. Corato
  7. Gallipoli
  8. Manfredonia
  9. Molfetta
  10. Otranto
  11. San Severo
  12. Sporting Fulgor
  13. Terlizzi
  14. Vigor Trani

Tuttavia, ci sono altre situazioni da monitorare che potrebbero portare in dote ulteriori variazioni. La prima riguarda il San Severo: la società giallogranata si è adoperata per presentare domanda di ripescaggio in Serie D attraverso i propri legali e le possibilità che il ritorno in quarta serie dalla porta di servizio si concretizzi sono buone.

L’altra variabile riguarda il Manfredonia. La società dauna è in forte crisi, travolta dalle vertenze, ben 14, una delle quali, quella relativa all’ex tecnico Raimondo Catalano, ha già portato al deferimento del club da parte della Procura Federale, con la sentenza del Tribunale Federale Nazionale, giunta lo scorso 27 giugno, che ha punito il sodalizio di Sdanga con un punto di penalizzazione da scontare nella prossima stagione. Per potersi iscrivere al torneo il Manfredonia deve risolvere tutti i contenziosi, ottenendo le liberatorie di ciascuno dei suoi ex tesserati coinvolti: lo scenario non è dei più semplici e serpeggia la convinzione che, non essendoci forze fresche pronte ad affiancare l’attuale proprietà, il futuro del calcio sipontino sia al capolinea.

Qualora una di queste due ipotesi si dovesse verificare, in Eccellenza si libererebbe un ulteriore posto. In caso di contestuale ripescaggio del San Severo in D e di mancata iscrizione del Manfredonia, invece, i posti liberi salirebbero a due. Detto già di Fortis Altamura e Mesagne, che hanno una certezza quasi matematica di partecipare al massimo torneo regionale per l’annata 2018-2019, sono in rialzo le quotazioni di Unione Calcio Bisceglie e Tricase, rispettivamente terza e quarta nella graduatoria ripescaggi, i cui tifosi, dunque, possono coltivare una piccola, per ora, speranza. Tra un paio di settimane il quadro della situazione sarà certamente più chiaro.

Luigi ALEMANNO
Giornalista pubblicista dal 2011, vicedirettore di SalentoSport.net. Responsabile della redazione sportiva di Teleonda dal 2009 al 2012, corrispondente per Piazzasalento dal Comune di Gallipoli dal 2012 al 2014, responsabile della comunicazione per la S.S.D. Gallipoli Football 1909 Srl dal 2012 al 2015.

Articoli Correlati

  • CASARANO – Ecco il nuovo direttore sportivo: ex Nocerina, Catania e Messina

    Parte da Marcello Pitino, ex direttore sportivo di Nocerina, Catania e Messina, il nuovo corso del Casarano. Nome noto nel calcio professionistico, Pitino è una garanzia di serietà e professionalità. La sfida sarà quella di calarsi in una categoria inedita come quella dell’Eccellenza pugliese, ma il curriculum del nuovo ds delle Serpi parla da sé. Insomma, il…

  • carbonella-enzo-marino-dino-brindisi BRINDISI – Due rinforzi di livello per il centrocampo biancazzurro

    Due rinforzi per il centrocampo del Brindisi. Il primo è un volto nuovo: si tratta di Dino Marino, figlio dell’ex difensore di Lecce, Lazio e Napoli, Raimondo, proveniente da tre ottime stagioni in Serie D con il Francavilla in Sinni. Cresciuto nelle giovanili del Lecce, a 16 anni Marino passa all’Inter dove milita nella formazione…

  • faggianelli GALLIPOLI – Faggianelli, idee chiare: “Priorità al parco under. Obiettivo? Prima la salvezza…”

    Risolta la questione legata alla nuova guida tecnica con la scelta di Angelo De Benedictis, il nuovo Gallipoli sembra pronto a muovere i primi passi per ciò che concerne l’allestimento della nuova rosa. Il direttore sportivo Vito Faggianelli sembra avere le idee abbastanza chiare: “Per quanto ottenuto nella passata stagione – esordisce il diesse – il…

  • villa-coribello GALLIPOLI – Il commiato di Villa: “Non è un addio. Collaborare con Calabro? Occasione da cogliere al volo”

    Il campionato d’Eccellenza appena trascorso lo ha incoronato come uno dei migliori tecnici dell’intero girone, con il suo Gallipoli in grado di esprimere un calcio di primo livello che è valso a conti fatti un piazzamento nei playoff. Ora, dopo un anno mezzo ricco di soddisfazioni, mister Alberto Villa ha deciso di salutare il popolo…

  • merito BRINDISI – Riconfermato Merito, al vaglio altre trattative di mercato

    La Ssd Brindisi si tiene stretto anche Jaime Leon Merito. Per il forte centrocampista colombiano è giunta la riconferma anche per la prossima stagione, annunciata con una nota ufficiale da parte del club adriatico. Nato a Medellin nel 1983, Merito cresce calcisticamente nella propria città prima di trasferirsi in Italia, ad Acireale, nel 2000, andando…