ECCELLENZA – Fusioni, ripescaggi, crisi societarie: Mesagne vede la Premier League, spera il Tricase

Al momento, dopo la fusione tra Us Bitonto ed Omnia Bitonto, sono 14 le aventi diritto ad iscriversi al prossimo torneo di Eccellenza. Da monitorare con attenzione le situazioni di San Severo e Manfredonia

Pallone Serie D

Fusioni, domande di ripescaggio, crisi societarie. Sono tante le componenti che potrebbero influenzare, e non poco, la composizione del prossimo girone di Eccellenza pugliese, con speranze concrete di ripescaggio sia per il Mesagne, il cui salto di categoria dovrebbe essere una formalità, che per il Tricase. Ma andiamo con ordine ed analizziamo la situazione.

Questo, ad oggi, il quadro delle aventi diritto all’iscrizione per il torneo 2018/2019: 14 squadre, è uscito di scena il Bitonto che ha ufficializzato la fusione con l’Omnia, fresca di promozione in D attraverso la vittoria dei playoff nazionali, dando vita alla Usd Bitonto Calcio. Va da sé che Fortis Altamura e Mesagne, rispettivamente prima e seconda nella graduatoria ripescaggi, andrebbero a completare l’organico (16 team ai nastri di partenza).

  1. Atletico Vieste
  2. Avetrana
  3. Barletta
  4. Brindisi
  5. Casarano
  6. Corato
  7. Gallipoli
  8. Manfredonia
  9. Molfetta
  10. Otranto
  11. San Severo
  12. Sporting Fulgor
  13. Terlizzi
  14. Vigor Trani

Tuttavia, ci sono altre situazioni da monitorare che potrebbero portare in dote ulteriori variazioni. La prima riguarda il San Severo: la società giallogranata si è adoperata per presentare domanda di ripescaggio in Serie D attraverso i propri legali e le possibilità che il ritorno in quarta serie dalla porta di servizio si concretizzi sono buone.

L’altra variabile riguarda il Manfredonia. La società dauna è in forte crisi, travolta dalle vertenze, ben 14, una delle quali, quella relativa all’ex tecnico Raimondo Catalano, ha già portato al deferimento del club da parte della Procura Federale, con la sentenza del Tribunale Federale Nazionale, giunta lo scorso 27 giugno, che ha punito il sodalizio di Sdanga con un punto di penalizzazione da scontare nella prossima stagione. Per potersi iscrivere al torneo il Manfredonia deve risolvere tutti i contenziosi, ottenendo le liberatorie di ciascuno dei suoi ex tesserati coinvolti: lo scenario non è dei più semplici e serpeggia la convinzione che, non essendoci forze fresche pronte ad affiancare l’attuale proprietà, il futuro del calcio sipontino sia al capolinea.

Qualora una di queste due ipotesi si dovesse verificare, in Eccellenza si libererebbe un ulteriore posto. In caso di contestuale ripescaggio del San Severo in D e di mancata iscrizione del Manfredonia, invece, i posti liberi salirebbero a due. Detto già di Fortis Altamura e Mesagne, che hanno una certezza quasi matematica di partecipare al massimo torneo regionale per l’annata 2018-2019, sono in rialzo le quotazioni di Unione Calcio Bisceglie e Tricase, rispettivamente terza e quarta nella graduatoria ripescaggi, i cui tifosi, dunque, possono coltivare una piccola, per ora, speranza. Tra un paio di settimane il quadro della situazione sarà certamente più chiaro.

Luigi ALEMANNO
Giornalista pubblicista dal 2011, vicedirettore di SalentoSport.net. Responsabile della redazione sportiva di Teleonda dal 2009 al 2012, corrispondente per Piazzasalento dal Comune di Gallipoli dal 2012 al 2014, responsabile della comunicazione per la S.S.D. Gallipoli Football 1909 Srl dal 2012 al 2015.

Articoli Correlati