FASANO – Con la Vigor Trani la rimonta biancazzurra riesce solo a metà. Ancora in gol Ganci

Padroni di casa in vantaggio con Camporeale nel primo tempo, nella ripresa immediata replica biancazzurra con Ganci. Gennari fallisce il colpo del sorpasso

fasano

Foto: ©M. Pistoia

Fonte: Fasanolive.com |

Dopo il successo di giovedì nell’andata della semifinale di Coppa Italia, il Fasano di Laterza impatta in casa della Vigor Trani per 1-1. Un pareggio che consente ai biancazzurri di mantenersi in scia del primo posto, dal momento che entrambe le capoliste frenano a loro volta.

Il Fasano inizia subito in maniera veemente, tenendo con personalità un baricentro alto. La Vigor, sorpresa dall’approccio biancazzurro, fatica a gestire il possesso accontentandosi spesso di sparacchiare il pallone in avanti. Ciononostante, è Pellegrino a doversi impegnare nella prima parata della partita all’11’, quando devia in angolo un tiro di Zambetta. Ed è proprio il classe ’99 tranese l’unico in grado di impensierire Anglani e compagni: non a caso è lui al 19’ a rubare palla ad un ingenuo Amato ed a servire un pallone che l’ex Camporeale non può sbagliare per il vantaggio, a sorpresa, dei padroni di casa. La reazione del Fasano non arriva e la partita si incanala sui binari dell’equilibrio e della battaglia ingaggiata a centrocampo fino al duplice fischio dell’arbitro.

Nella ripresa Laterza, chiaramente non soddisfatto dei suoi, incapaci di impensierire Sansonna al di là di qualche comoda uscita, opta per la terapia d’urto con un doppio cambio per dare la scossa: fuori Amodio e Fumarola e dentro Corvino e Richella. E la mossa paga: al 49’, infatti, è proprio Corvino a battere la punizione del pareggio con Ganci che è il più lesto a raggiungere il pallone dopo l’iniziale tentativo di Amato.

Passano quattro minuti e i biancazzurri potrebbero addirittura ribaltarla: l’altro subentrato, Richella, vede il movimento di Gennari in profondità e lo serve ma la punta chiude troppo il diagonale e la sfera sfila sul fondo. Sembra il preludio ad un crescendo ospite ma la partita si fa progressivamente più confusa, con entrambe le squadre stanche, oltre che nervosa. A farne le spese è Telera che all’83’ lascia i suoi in dieci dopo essere stato ammonito per la seconda volta. L’ultimo, velleitario tentativo di una gara nel complesso avara di emozioni è di Camporeale ma la conclusione non impensierisce Pellegrino.


Trani, stadio comunale
Domenica 19 novembre 2017 ore 14.30
Eccellenza 2017/2018 – 11a giornata

VIGOR TRANI-FASANO 1-1
Reti: 19’ Camporeale (VT), 49’ Ganci (F)

VIGOR TRANI: Sansonna, Rizzi, Valido, Arena, Telera, Monopoli, Zambetta (86′ Nannola), Bruno, Fernandez, Camporeale, Sisalli (76′ Martinelli). A disp.: Orizzonte, Cepele, Di Meo, Rociola, Cantatore. All. Massimo Pizzulli

FASANO: Pellegrino, Pugliese, Gubello, Ganci, Anglani, Amato, Serri, Fumarola (46′ Richella), Gennari, Amodio (46′ Corvino), Bernardini. A disp.: Lacirignola, Pistoia, Liuzzi, Leggiero, Cellamare. All. Giuseppe Laterza

Arbitro: Lencioni di Lucca
Note – Espulso all’83’ Telera (T) per doppia ammonizione; ammoniti Camporeale, Zambetta, Bruno, Fernandez (VT), Serri (F).

Redazione SS
Nata nell'agosto 2010; vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone; eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento" organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com; presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • CASARANO – Ecco il nuovo direttore sportivo: ex Nocerina, Catania e Messina

    Parte da Marcello Pitino, ex direttore sportivo di Nocerina, Catania e Messina, il nuovo corso del Casarano. Nome noto nel calcio professionistico, Pitino è una garanzia di serietà e professionalità. La sfida sarà quella di calarsi in una categoria inedita come quella dell’Eccellenza pugliese, ma il curriculum del nuovo ds delle Serpi parla da sé. Insomma, il…

  • carbonella-enzo-marino-dino-brindisi BRINDISI – Due rinforzi di livello per il centrocampo biancazzurro

    Due rinforzi per il centrocampo del Brindisi. Il primo è un volto nuovo: si tratta di Dino Marino, figlio dell’ex difensore di Lecce, Lazio e Napoli, Raimondo, proveniente da tre ottime stagioni in Serie D con il Francavilla in Sinni. Cresciuto nelle giovanili del Lecce, a 16 anni Marino passa all’Inter dove milita nella formazione…

  • faggianelli GALLIPOLI – Faggianelli, idee chiare: “Priorità al parco under. Obiettivo? Prima la salvezza…”

    Risolta la questione legata alla nuova guida tecnica con la scelta di Angelo De Benedictis, il nuovo Gallipoli sembra pronto a muovere i primi passi per ciò che concerne l’allestimento della nuova rosa. Il direttore sportivo Vito Faggianelli sembra avere le idee abbastanza chiare: “Per quanto ottenuto nella passata stagione – esordisce il diesse – il…

  • villa-coribello GALLIPOLI – Il commiato di Villa: “Non è un addio. Collaborare con Calabro? Occasione da cogliere al volo”

    Il campionato d’Eccellenza appena trascorso lo ha incoronato come uno dei migliori tecnici dell’intero girone, con il suo Gallipoli in grado di esprimere un calcio di primo livello che è valso a conti fatti un piazzamento nei playoff. Ora, dopo un anno mezzo ricco di soddisfazioni, mister Alberto Villa ha deciso di salutare il popolo…

  • merito BRINDISI – Riconfermato Merito, al vaglio altre trattative di mercato

    La Ssd Brindisi si tiene stretto anche Jaime Leon Merito. Per il forte centrocampista colombiano è giunta la riconferma anche per la prossima stagione, annunciata con una nota ufficiale da parte del club adriatico. Nato a Medellin nel 1983, Merito cresce calcisticamente nella propria città prima di trasferirsi in Italia, ad Acireale, nel 2000, andando…