Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

[ESCLUSIVA SS] GALLIPOLI – Negro, cuore giallorosso: “Che emozione un gol così”. E sulla trasferta di Bari…

Un inizio di stagione un po’ sottotono, ma la voglia di non mollare mai e la caparbietà gli hanno consentito di sfruttare l’occasione concessagli da mister Calabro nel migliore dei modi, trovando il suo primo centro stagionale proprio nella gara più importante. In esclusiva per SalentoSport, il giovane esterno gallipolino Mattia Negro esprime tutte le sue emozioni dopo la segnatura col Casarano.

Domenica forse osando un po’ di più avreste potuto portare il bottino pieno a casa. La paura di perdere una gara così importante ha fatto la differenza? “Non credo che ci sia stata paura di perdere, sapevamo di affrontare una signora squadra ma nonostante ciò abbiamo cercato di fare la partita, subendo gol nell’unico vero tiro in porta degli avversari e probabilmente ai punti meritavamo anche di vincere la partita”.

Mano sul cuore e bacio verso la Sud, per un gallipolino verace come te, cosa significa segnare in una gara così sentita dalla piazza e così importante per la squadra? “Emozione unica, sensazione davvero fantastica, davanti ad un pubblico così e in una gara così importante, qualcosa che si può immaginare solo nei migliori sogni. In tutta la settimana ho dato il massimo e quando sabato mattina il mister mi ha comunicato la sua decisione avevo il cuore in gola, ma anche tantissima voglia di fare bene, peccato però che non siano arrivati i tre punti”.

Dopo un inizio a corrente alterna, questo gol può essere la svolta della tua stagione? “Io sono concentrato solo a dare il massimo durante tutta la settimana, poi sarà il mister a prendere le decisioni e io spero di farmi trovare sempre pronto per dare il mio contributo in maniera da permettere alla squadra di rimanere nei piani alti della classifica, che è sicuramente la cosa che conta di più”.

Domenica si torna in trasferta contro una squadra in salute come il Quartieri Uniti Bari, che trasferta ti aspetti? “Come ogni partita va affrontata con la giusta concentrazione, poi sappiamo che le trasferte in terra barese nascondono sempre molte insidie. Se poi a tutto ciò sommiamo il fatto che i padroni di casa vivono un ottimo momento di forma, possiamo capire di quanto sia impegnativa questa trasferta. Noi dal canto nostro dovremmo cercare di esprimerci al massimo delle nostre potenzialità, solo così il sogno può continuare”.