[ESCLUSIVA SS] GALATINA – Paglialunga: “Con Levanto siamo in mani sicure. Pronti altri colpi per stupire”

alessio paglialunga

Foto: A. Paglialunga

Il Galatina ha voglia di stupire. Dopo una stagione, quella scorsa, positiva solo a tratti, i biancostellati si sono tuffati nel mercato per consegnare al nuovo tecnico, mister Levanto, una rosa attrezzata e pronta ad arginare gli ostacoli che metterà di fronte il prossimo campionato di Eccellenza. Abbiamo quindi contattato in esclusiva il direttore sportivo della Pro Italia: Alessio Paglialunga.

Direttore, dopo Trinchera, Verdesca e Della Tommasa, contate di aggiungere qualche altro tassello per mister Levanto?

“Con l’avvio della preparazione si sono resi disponibili alcuni calciatori che, con il benestare del mister, potrebbero presto legarsi alla Pro Italia. Abbiamo contatti con degli atleti molto validi, dei volti nuovi pronti a sposare i nostri obiettivi: diventare una famiglia, prima di tutto. Sicuramente approderanno al Galatina altri calciatori utili alla causa”.

Secondo quali criteri la scelta per la panchina è ricaduta su mister Levanto?

“Non credo che dalle nostre parti esista una persona che possa unire esperienza calcistica e passione per questo sport come Dario Levanto. La prima volta che pianificammo il lavoro, circa due mesi fa, mi disse: ‘Dammi i ragazzi e li educherò al calcio’. Questo atteggiamento è sintomo di concretezza e professionalità. Parliamo di una persona umile che ha sposato il progetto di far maturare gli under, contando appunto su una squadra molto giovane”.

Con che progetto e quali ambizioni si presenta il Galatina ai nastri del prossimo campionato di Eccellenza?

“Si parte con l’intenzione di disputare un campionato tranquillo. Affronteremo ogni gara come se fosse una finale: vogliamo regalare soddisfazioni ai nostri tifosi. Poi il grande obiettivo è quello di avere un occhio di riguardo per i nostri ragazzi del settore giovanile”.

Quali sono le squadre che vede favorite per la vittoria finale?

“Oggi come oggi è difficile dire chi riuscirà a spuntarla per la vittoria del campionato. Ogni giorno ci sono delle sorprese e le difficoltà, nell’arco di una stagione, possono essere tante. Al momento le squadre del nord pugliese mi sembrano le più accreditate per la vittoria finale”.

Infine quali sono, se ci sono stati, gli errori dell’anno scorso che non bisogna ripetere?

“Il presidente ci ripete spesso che con gli errori si cresce. Sicuramente, nella passata stagione, la fretta ci è stata cattiva consigliera e abbiamo commesso degli errori di organizzazione. Quest’anno avremo modo di riscattarci: c’è voglia di far bene”.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati