Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

ECCELLENZA – Vola il Trani, stop per la Virtus, Casarano e Nardò impattano: il punto sul torneo

La seconda giornata del campionato di Eccellenza si farà ricordare, soprattutto, per la caduta della Virtus Francavilla Calcio. Sul neutro di Copertino, gli uomini di mister Calabro incappano nella prima sconfitta stagionale, ad opera del Novoli. Ad attenuare i contorni di un ko, alla vigilia probabilmente inatteso, l’inferiorità numerica a cui i brindisini sono stati costretti per più di un’ora, per via dell’espulsione di capitan Taurino, e la poca lucidità sotto porta, che li ha visti fallire svariate occasioni. Ma non vanno ridimensionati i meriti del Novoli. La squadra di mister Schipa ha dimostrato che quando si è capaci di buttare il cuore oltre l’ostacolo i risultati arrivano. Il gol della vittoria porta la firma del centrocampista Caravaglio. E che gol. La sua è un’autentica prodezza, che fa da suggello ad una prestazione personale di grandissimo spessore.

Intanto è iniziata la prima fuga stagionale, se così la si può definire dopo sole due giornate. La Vigor Trani vince a Castellaneta per 1-0, e si issa al comando solitario della classifica, con sei punti. Non riesce, invece, ad andare, oltre lo 0-0 casalingo, il Molfetta contro il Galatina. Per i leccesi è il secondo pari consecutivo a reti inviolate. Pronto riscatto del Mola, che dopo aver steccato alla prima , davanti al pubblico di casa, sbanca il campo della Sudest Locorotondo, col classico risultato all’inglese. Continuano, invece, ad arrancare, Casarano, costretto in casa sullo 0-0 dal Nardò, ed Hellas Taranto, salvata dalla rete di Zaccaria, che regala il pari contro l’Altamura. Colpo esterno del Bitonto, che regola l’Ostuni grazie al gol di Martellotta, e condanna i brindisini all’ultima piazza della classifica, a quota zero punti, in coabitazione con Castellaneta e Locorotondo. Primi punti, infine, per l’Ascoli Satriano, che batte, sul proprio campo, il Vieste, col risultato di 2-1.