Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

ECCELLENZA – Le voci di Racale, Tricase, Copertino e Maglie

Reazioni miste a Racale, Tricase, Copertino e Maglie dopo l’undicesima gara di campionato.

RACALE. Per Dario Levanto, esordio vincente – Non poteva certo chiedere di meglio Dario Levanto, nuovo tecnico del Racale. I suoi ragazzi hanno vinto per 3-0 a Fasano: “Abbiamo fatto a meno di Fabiano Aliotta e Andrea Manco, degli esterni alti Claudio De Pascalis e Sergio Drago per squalifica e di Gigi Corvaglia, infortunato. In ogni caso ero ottimista. La squadra in settimana ha lavorato bene e voleva uscire dal momento no. Il campo mi ha dato ragione. Ogni tecnico ha il suo credo. Ho scelto il 4-4-2 con Antonio Cresta e Andrea Presicce punte e Antonio Savino ala. La squadra aveva una vocazione offensivo. A dispetto del punteggio, siamo riusciti a superare bene le difficoltà. Era importante iniziare la mia gestione con un successo, dopo due sconfitte di fila. Ora bisogna lavorare”.

TRICASE. Alfredo Stefanelli se la prende con l’arbitro – Il presidente Alfredo Stefanelli commenta così il 2-2 contro il San Paolo Bari. Ai salentini è stato annullato un gol sul 2-2: “Non c’era assolutamente il fuorigioco. Sono decisioni ingiuste che ti portano a fare brutti pensieri. La svista arbitrale e la sfortuna hanno inciso tantissimo su questo match. Abbiamo preso due gol su una ripartenza e su un tiro da 40 metri. Dovremmo fare un esame di coscienza. Forse non siamo scesi in campo concentrati. Dobbiamo lavorare. Possiamo fare di più”.

COPERTINO. Beppe Mosca e la squadra poco cinica- Lo 0-0 di Vieste lascia l’amaro in bocca al Copertino, reo di non aver saputo sfruttare le occasioni capitategli. Ecco l’analisi di Beppe Mosca: “Un pareggio a Vieste non è affatto male. Ma abbiamo avuto diverse occasioni e potevamo portare a casa l’intera posta in palio. Durante la partita ci siamo presentati diverse volte nei loro venti metri in condizioni di superiorità numerica, ma non siamo riusciti a segnare per imprecisione. Se avessimo vinto avremmo fatto un bel balzo in avanti in classifica. Dovevamo essere più cinici”.

MAGLIE. Prosegue il momento no – Il Noicattaro batte il Maglie per 2-0, nella gara che per Sergio Volturo, avrebbe ridestato i giallorossi: “Siamo in un periodo no – dice il tecnico -. Abbiamo sempre fatto bene, anche nelle sconfitte. Ora non stiamo facendo bene. Capiamo la contestazione dei nostri tifosi che amano tanto la squadra, ma ciò non ci aiuta a uscire fuori dal periodo no. Va fatta un’analisi approfondita per cercare di riemergere. Non eravamo i migliori quando si andava bene e non siamo dei polli ora che va".