Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

DC OTRANTO-OSTUNI – Gara nervosa e senza reti, ma la De Cagna protesta per alcune decisioni arbitrali

Pari casalingo senza reti per il De Cagna 2010 Otranto. Finisce 0-0 il match con l’Ostuni, al termine di una partita nervosa e complicata e sulla quale pesa più di una decisione arbitrale errata. In particolare, lascia da pensare un episodio al 32’ della ripresa, quando una conclusione di Tourè è respinta in maniera evidente con un mano da un difensore ospite. Tra le vibranti proteste locali, il direttore di gara lascia correre.

Parte bene l’undici di Andrea Manco. Già al 5’, Meneses, tanti i falli subìti dal puntero sudamericano nel corso della partita, imbecca il taglio di Capristo: il numero dieci conclude bene, attenta l’uscita bassa del portiere avversario. Ancora Capristo, tra i più positivi in campo assieme a Diarra, conquista palla sulla mediana  e riparte veloce, ma la conclusione finisce alta oltre la traversa. Al 25’è Mancarella a rendersi pericoloso, il suo diagonale mancino lambisce il palo e termina fuori. Ordinato e ben messo in campo, l’Ostuni si affida alla velenosità di Faccini e De Pasquale e a qualche giocata su palla da fermo, ma Caroppo non corre pericoli. Al 34’ l’arbitro giudica regolare un intervento in area gialloblù su Piccinno, così come fa sul finire di prima fazione dopo un contatto in area di rigore idruntina tra Alcazar e Faccini, ammonito per simulazione nell’occasione.

La ripresa si apre con un’altra giocata di Capristo sulla sinistra, pallone sul secondo palo per l’accorrente Piccinno che in tuffo di testa manda la sfera di poco alta sulla traversa. Al 25’, arriva la migliore palla gol per il De Cagna Otranto. Plevi è puntuale sul secondo palo per l’imbeccata di Mancarella, strepitoso Schina sull’inzuccata del numero due biancazzurro. Attorno alla mezz’ora, le due squadre restano sul campo con soltanto dieci effettivi, il direttore di gara allontana Mancarella e Caruso per reciproche scorrettezze. Dopo l’episodio del presunto calcio di rigore non concesso ai padroni di casa, l’Ostuni per poco non centra il bersaglio grosso con il colpo di testa di Chiochia, il pallone lambisce il palo e sfila a lato.

È l’ultima emozione della contesa. Con il pari di giornata, il De Cagna 2010 Otranto sale a 8 punti in classifica. Domenica prossima trasferta sul campo della Virtus Mola. Primo punto per l’Ostuni che domenica prossima ospiterà il Grottaglie.

IL TABELLINO

Otranto, stadio “A. Nachira”
domenica 10 ottobre 2021, ore 15.30
Eccellenza/B Puglia 2021/22 – giornata 5

DE CAGNA OTRANTO-OSTUNI 0-0

DC OTRANTO: Caroppo, Plevi, Mancarella, Diarra, Signore, Palumbo (22’ st Valentini), Alcazar (11’ st Tourè), Mariano, Meneses, Capristo, Piccinno (41’ st Buongiorno). A disposizione: Bruno, Semola, Frisco, Falco, Angelini, Sperti. All. Manco.

OSTUNI: Schina, Stranieri, Nives, Stabile, Zizzi (35’ st Razzini), Chiochia, Marzio (47’ st Benedetti), Pizzolla, Caruso, Faccini, De Pasquale (23’ st Molnar). A disposizione: Passante, Legrottaglie, Iaia, Ciciriello. All. Bruni.

ARBITRO: Alberto Quarà di Nichelino.

NOTE: ammoniti Marzio (Os), Pizzolla (Os), Mariano (DC), Faccini (O); espulsi Mancarella (DC) e Caruso (Os) al 29′ st per reciproche scorrettezze. Rec. 1′ e 5′.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA

(fonte: Ufficio stampa De Cagna Otranto)