Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO – I rossazzurri battono la Vigor Trani e confermano il primato in classifica

Il Casarano batte di misura il Trani con una rete di Palmisano e si conferma in vetta alla classifica di Eccellenza.

I padroni di casa si rendono subito pericolosi, prima con Mincica poi con Di Rito. Al 2’, il numero 10 rossoazzurro si insinua in area e lascia partire un tiro insidioso che Petranca sventa in tuffo. Un minuto dopo, percussione di Di Rito sulla destra che tenta la conclusione sul palo lontano, ma la sfera si spegne sul fondo. Il Casarano ha in mano in pallino del gioco, ma gli ospiti fanno buona guardia, affidandosi alle ripartenze. Nessuna delle due formazioni, però, riesce a confezionare chiare occasioni da gol. Al 25’ mister de Candia si fa espellere per proteste nei confronti del direttore di gara. Il primo tempo scorre via senza grandi emozioni sino al 37’, quando il Casarano si guadagna un calcio di punizione da buona posizione. Si incarica di battere Mincica, ma il tiro vene messo in angolo dalla barriera. Sugli sviluppi, Palmisano di testa sigla il gol del vantaggio, sorprendendo l’estremo difensore ospite.

Nei primi minuti della ripresa non succede nulla. Bisogna attendere il quarto d’ora per assistere alla prima e unica vera occasione del secondo tempo, con Di Rito che al 60’ spreca la possibilità del raddoppio. Servito tra le linee da Mincica, nel bel mezzo dell’area di rigore, la punta argentina ha tutto il tempo di voltarsi e di piazzare la sfera da posizione favorevolissima. Prima di concludere, però, Di Rito lancia un’occhiata all’assistente, per accertarsi di essere in posizione regolare. Poi, calcia di piatto, ma la traiettoria è troppo angolata e la palla termina sul fondo. Nei minuti finali il Trani si fa vedere in avanti. In campo si respira nervosismo e a farne le spese sono il ds ospite, Morgese, costretto ad abbandonare la panchina, e Touray, che rimedia un rosso diretto per gioco pericoloso. All’85’ bella conclusione in sforbiciata dai trenta metri di Modesto. Bello il gesto tecnico del calciatore biancoazzurro, ma la traiettoria è fuori misura.

Il Casarano esce tra gli applausi del pubblico, al termine di una gara avara di emozioni contro una squadra ostica e ben disposta in campo che, non a caso, vanta la migliore difesa del girone.


Casarano, stadio “G. Capozza”
domenica 11 novembre 2018, ore 14.30
Eccellenza Puglia 2018/19 – 10a giornata di andata

CASARANO-VIGOR TRANI 1-0
RETI: 39’ Palmisano

CASARANO: Montagnalo, Lobjanidze (53’ Touray), Diaoula, Esposito, D’Aiello, Bonasia, Palmisano, Rescio, Di Rito, Mincica, Presicce (77’ Caputo). A disposizione: Grasso, Carrano, Cappilli, Levanto, Amodeo, Sanyamg, Noto. Allenatore: De Candia.

VIGOR TRANI: Petranca, Muciaccia, Prete, Mazzilli (75’ Mongiello), Bartoli, Camasta, Modesto, Schirizzi (57’ Serino), Terrone, Venza (65’ Negro), Diarrassouba. A disposizione: Pellegrino, Sfiligoi, Ciardi, Ciciriello, Paladino. Allenatore: Scaringella.

ARBITRO: Salvatore Montanaro da Taranto (Ivan Alexandrovic Desinov e Antonio Alessandrino di Bari).

NOTE: Terreno in buone condizioni, cielo sereno, temperatura 22°. Ammoniti: Terrone (T), Rescio (C), Mincica (C), Diarrassouba (T). Espulsi: De Candia (all. C, al 70′) per proteste, Touray (C, al 90+2′) per gioco pericoloso, Morgese (ds T, al 90+2′), per proteste. Recupero: 3’ pt, 5’ st. Spettatori: 1.200 circa.