Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO – Rogazzo: “Partita scialba su un campo pietoso”. Sul rigore non concesso e il Massafra…

Il Casarano non va oltre l’uno a uno in quel di Castellaneta. Un risultato che avvantaggia il Mola che rosicchia due punti ai rossazzurri e al duo di testa Gallipoli-Fidelis Andria. “A noi interessano poco i risultati delle altre. Siamo obbligati a pensare alle nostre cose“, afferma mister Antonio Rogazzo che poi risponde su quel rigore invocato da Impallari nel finale: “Queste cose ormai sono abbastanza frequenti. Posso solo dire che Impallari è stato falciato su entrambe le gambe. Una cosa scandalosa. Ma non siamo abituati ad avvalerci dei penalty”.

La partita di per sé è stata scialba: “Poco si poteva concedere allo spettacolo. Quel terreno era più vicino ai giardinetti abbandonati che a un campo di calcio. Non era possibile fare più di un passaggio e il rischio di farsi male era dietro l’angolo. Peraltro, delle vistose buche non concedevano molto a chi aveva intenzione di velocizzare la manovra. Mi corre l’obbligo di ringraziare i ragazzi per quanto hanno fatto. Non si sono risparmiati, pur usando un’intelligenze conduzione della gara. Ora penseremo alla preparazione in vista dei playoff, impegno nel quale intendiamo arrivare con una forma tale da consentirci di affrontare una competizione tanto difficile”.

Giovedì arriva il Massafra, squadra che due domeniche fa fermò sul pari il Gallipoli: “I tarantini sono sempre stati un gruppo ostico e di categoria. Li affronteremo come sappiamo fare di solito. Ma intendiamo salutare i nostri tifosi con una vittoria”, conclude Rogazzo.