CASARANO – Lippolis esce allo scoperto: “Se tutto va bene chiudiamo venerdì”

cervellera lippolis m salerno foto asmartinafranca1947 it

Foto: Al centro Massimiliano Lippolis - @asmartinafranca1947.it

Potrebbe decidersi venerdì prossimo il futuro del Casarano calcio. La cordata capeggiata da Massimiliano Lippolis e interessata all’acquisizione del titolo sportivo rossazzurro, infatti, incontrerà il sindaco Stefano nella giornata di oggi, cercando di chiudere la trattativa entro la fine della settimana, così come auspicato dall’ex numero uno del Martina Franca, raggiunto in esclusiva da SalentoSport. “Fino a ora ho parlato solo col Sindaco, che si è rivelato una persona disponibilissima – spiega l’avvocato Lippolis -. “Oggi è previsto un nuovo incontro. La trattativa è molto avanzata e le probabilità di portarla a compimento sono dell’80%. Se tutto va come deve andare, conto di chiudere per venerdì”.

Ma chi si cela dietro la cordata interessata a rilevare le quote della società rossazzurra e qual è la posizione di Lippolis in seno a essa? Ce lo spiega lui stesso. “Dopo l’esperienza col Martina, ottima dal punto di vista meramente calcistico, mi ero riproposto di riposarmi, anche perché in questo mondo circolano personaggi poco raccomandabili. Per il Casarano, però, potrei fare un’eccezione e rimettermi in gioco. In questo momento rappresento l’anello di congiunzione tra la parte istituzionale e un gruppo di amici tarantini e leccesi, fortemente interessato a rilevare le quote del Casarano. Ma non escludo, in futuro, di entrare a far parte della società, anche se non so ancora in quale veste. La cosa certa è che non potrei mai reggere da solo le sorti di una piazza importante e ambiziosa come questa, che ha bisogno della sinergia di più persone per raggiungere traguardi importanti”.

Già, ma quali obiettivi si propone il nuovo sodalizio? “A Casarano si va per tentare di vincere il campionato. Non è detto che ciò avvenga subito. In ogni caso abbiamo un progetto triennale, che ha lo scopo di portare il la squadra sempre più in alto”. Ma per fare ciò, occorre anche e soprattutto un progetto tecnico serio e concreto. “Se venerdì chiudiamo, la prossima settimana potremo già iniziare a parlare di calcio giocato. Naturalmente sul mio taccuino ho già tanti nomi. Sarà fondamentale, soprattutto, non sbagliare nella scelta della guida tecnica. Sicuramente porteremo a Casarano calciatori di categoria. Per quanto mi riguarda ho già tutto chiaro”.

Quando si tratta di approfondire la questione mercato, l’avvocato non si sbilancia e anzi contrattacca. “L’unica certezza è che penderemo giocatori che non siano legati solo ai soldi, ma che abbiano tanta voglia di vincere e dimostrino di voler sposare il progetto senza riserve. Sono stufo di avere a che fare con calciatori che pensano solo all’aspetto economico”. E a proposito di soldi, com’è la situazione finanziaria della società rossazzurra? “Abbiamo avuto modo di verificare che esistono piccole pendenze sanabili al 100%. Il presidente Filograna ha operato in una situazione finanziaria ideale, impegnando grandi capitali. La città dovrebbe essere contenta di aver avuto un simile presidente, che tanto bene ha fatto. Anzi, il mio auspicio sarebbe quello che lui rimanesse. Ancora non gli ho parlato per verificare una possibilità in tal senso”. E infine il pensiero ai tifosi. “I gruppi ultras più importanti, dal momento in cui hanno saputo di un mio avvicinamento ai colori rossazzurri, hanno cominciato a riempirmi di messaggi e chiamate che rappresentano veri e propri attestati di stima e non fanno altro che aumentare la mia voglia di buttarmi in questa nuova avventura. I tifosi dimostrano, ancora una volta, grande entusiasmo e amore per questa maglia. Non vogliamo né illuderli né deluderli”.

Articoli Correlati