CASARANO – L’incornata di Vicentin non basta, i rossazzurri scivolano contro l’Unione Calcio Bisceglie

uc bisceglie casarano

Foto: gol di Ragno che sblocca il match (@A. Pedone)

Fonte: Ufficio stampa Unione Calcio Bisceglie |

Settima affermazione stagionale per l’Unione Calcio Bisceglie, che al “San Pio di Enziteto” supera per 2-1 il Casarano nel match valevole per la 14esima giornata di campionato di Eccellenza. Senza Malerba, squalificato, mister Di Corato opta per l’undici titolare composto da Lullo, Bufi, Papagno, Anglani e Mascoli a completare il reparto difensivo. A centrocampo agiscono Ragno, Cannone e Sylla, reparto avanzato formato dal trio Pasculli, Di Pinto, Albrizio.

Avvio più rabbioso degli avversari che firmano la prima occasione con l’incornata di Procida, fuori misura. I biscegliesi prendono le misure agli avversari e al 17’ Sylla ultima la sua percussione centrale con una conclusione che non inquadra lo specchio. Gli azzurri suggellano la supremazia al 28’ con la seconda marcatura stagionale di Ragno che, sugli sviluppi di un calcio piazzato di Anglani, viene intelligentemente servito di sponda da Cannone e castiga Foiera con un destro rasoterra. Il Casarano prova a reagire, non riuscendo, tuttavia, ad impensierire Lullo.

Nella ripresa gli azzurri partono forte, sfiorando il raddoppio nei primi secondi con Albrizio che, su sponda di Di Pinto, si coordina per la conclusione al volo, fuori misura. Al 2’, al termine di un’azione manovrata, Pasculli arriva al tiro, senza inquadrare lo specchio della porta. Gli ospiti rispondono al 3’ con Procida, lesto ad approfittare di un’incomprensione della retroguardia azzurra, ma il suo tentativo dal limite termina abbondantemente fuori. Al 7’ nuova chance per gli azzurri: Cannone scatta sulla fascia destra e s’invola a rete, rinuncia alla conclusione servendo sul secondo palo Albrizio, che non può riuscire nel tap-in. Cinque minuti più tardi i biscegliesi recuperano palla con Papagno, Albrizio prolunga per Sylla che prova l’iniziativa personale liberando il destro, senza risultati. Al 16’ il direttore di gara, Labianca di Foggia, commina il rosso diretto a Negro (fallo su Gabriele Monopoli), espulsione che costringe il Casarano all’inferiorità numerica. Dopo 4’ una nuova proiezione offensiva degli azzurri porta al raddoppio, griffato Papagno (prima marcatura in assoluto in maglia azzurra per lui), lesto a risolvere un’azione prolungata castigando Casalino (subentrato a Foiera) con un destro dal limite dell’area. Al 21’ arriva l’esordio in maglia azzurra del biscegliese Sergio Quercia, chiamato a rilevare Pasculli. Forte del doppio vantaggio, l’Unione Calcio abbassa la guardia ma concede un’ultima speranza al Casarano al 37’, quando Vicentin s’infila tra la coppia di centrali e tocca di testa quel che basta per beffare Lullo. Gli azzurri hanno l’occasione di mettere al sicuro il risultato al 40’, quando il direttore di gara concede un calcio di rigore per fallo in area su Sylla, ma dal dischetto Albrizio si lascia ipnotizzare da Casalino, bravo ad indovinare il giusto angolo.

Qualche apprensione, quindi, nel finale per i padroni di casa che nel 1’ di recupero tirano un sospiro di sollievo alla traversa colpita da Savino su calcio di punizione, tentativo disinnescato dalla decisiva deviazione di Lullo. Gli ospiti provano il tutto per tutto al 48’ma il colpo di testa di Casalino, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, non crea grattacapi al numero uno azzurro. Con la vittoria in questione l’Unione Calcio supera in graduatoria il Casarano portandosi a quota 24 punti, agguantando il terzo gradino del podio a braccetto con il Barletta.

***

UNIONE CALCIO BISCEGLIE-CASARANO 2-1
Marcatori:
28’ pt Ragno (B), 20’ st Papagno (B), 37’ st Vicentin (C)

Unione Calcio: Lullo, Bufi (10’ st G. Monopoli), Papagno, Ragno, Anglani, Mascoli, Cannone, Sylla, Albrizio (44’ st Riontino), Pasculli (21’ st Quercia), Di Pinto. A disp: Delfino, Addario, Del Bene, Ferrante. All. Di Corato.

Casarano: Foiera (41’ pt Casalino M.), Manisi, Mazzeo (41’ pt Colluto), Rosciglione, Casalino A., Zaminga, Luperto, Puglia, Vicentin, Negro, Procida (28’ st Savino). A disp: Filoni, Piccinno, Nuzzo, Calò. All. Toma.

Arbitro: Labianca (Foggia); assistenti: Colaianni (Bari), Colavito (Bari).
Ammoniti: Bufi, Manisi. Espulsi: 16’ st Negro (gioco scorretto).

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

Lascia un commento