Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO – Finale di stagione con beffa a Trani per i rossazzurri

Finale con beffa per il Casarano che nell’ultima gara della stagione rimedia una sconfitta per 2-1 nella trasferta di Trani. Dopo essere passati in vantaggio, i rossazzurri si fanno recuperare nei minuti finali, perdendo così non solo il match ma anche il terzo posto in classifica.

Partono subito forti gli ospiti: al 6’ Carminati, dalla destra, serve Tedesco che tenta la spettacolare rovesciata. L’attaccante rossazzurro, però, non impatta bene e manda sul fondo. Al 7’ ancora Casarano pericoloso con Negro che non arriva a colpire per pochi centimetri un ottimo servizio di Tedesco. Al 17’ Carminati ha sui piedi la possibilità di sbloccare il match, ma la sua conclusione è deviata in angolo dalla difesa tranese. Per vedere la prima azione pericolosa dei padroni di casa bisogna attendere sino al 23’ quando, direttamente da calcio d’angolo, De Santis impegna Serrano. Intorno alla mezzora Cannone prova la conclusione al volo dal centro dell’area di rigore avversaria, ma il suo tentativo finisce lentamente a lato. Al 35’ Negro decide di mettersi in proprio e dalla sinistra, dopo aver scartato un avversario, lascia partire una rasoiata sul primo palo che non lascia scampo a Sansonna. Al minuto 38 Regner disegna un corridoio centrale per Carminati che conclude, ma l’estremo difensore tranese è bravo a deviare in angolo. Al 42’ Tedesco chiude una veloce ripartenza rossazzurra calciando su Sansonna, che blocca la sfera sicuro. Si chiudono così, con il risultato di 0-1, i primi 45’ del match, caratterizzati dal monologo rossazzurro.

L’avvio della ripresa regala solo grandi sbadigli, almeno sino al 15’ quando Tedesco, servito magistralmente da Regner, calcia al volo centrando in pieno il palo. Al 28’ ancora un legno ferma una conclusione rossazzurra: a colpirlo è Carminati, dopo la deviazione di Sansonna. La mancanza di cattiveria negli ultimi 16 metri, un pizzico di sfortuna e qualche leziosità di troppo risulteranno fatali al Casarano. Al 35’, in maniera ingenua, Amato ferma in maniera irregolare Di Gennaro. Dal dischetto Trotta non sbaglia e porta il match sul risultato di 1-1. Dopo solo un minuto Tedesco tutto solo guida una pericolosa ripartenza, ma viene atterrato da Rubini che rimedia il rosso diretto. Nonostante la superiorità numerica il Casarano si smarrisce e getta alle ortiche una gara sino a quel punto dominata. Tant’è che al minuto 41’ Di Gennaro trova la rete del vantaggio, dopo un’azione personale condita da dribbling e rimpalli fortunosi. Il 2-1 galvanizza i tifosi locali che tentano un’invasione di campo, costringendo così il sig. Masciale a sospendere il match per cinque minuti. Quando si riprende a giocare non succede praticamente nulla, ma quello che succede ha dell’incredibile: la terna, nonostante i cambi e la lunga sospensione, decreta solo tre minuti di recupero, facendone disputare a malapena uno.

Sfuma sul filo di lana, l’ultimo obiettivo stagionale rossazzurro. Quel terzo posto che, sebbene non servisse più in ottica spareggi promozione, avrebbe dato maggiori prestigio e valore al grandissimo girone di ritorno della formazione guidata da mister Antonio Toma.

>>> QUI IL TABELLINO DEL MATCH &<&<&<

Show CommentsClose Comments

Leave a comment