CASARANO – Di Rito e Caputo rimontano il Vieste, primato in cassaforte. Ora testa al Cervinara

Al Vieste non basta la rete in apertura di gara di Sciacca per espugnare il Capozza: pareggia Di Rito, poi Caputo mette la freccia con una splendida rovesciata. Mercoledì il match decisivo per il passaggio del turno in Coppa Italia

gol-agodirin-casarano-terlizzi 8-0 170119 ph gigi garofalo

Foto: ©G. Garofalo (archivio)

Il Casarano vince in rimonta contro un buon Vieste e consolida il suo primato in classifica portandosi a 62 punti, sempre sette in più rispetto al Brindisi.

Partenza elettrica al Capozza, con due tiri e un gol nel giro di 120 secondi. Al 1’ è il Casarano a chiamare in causa Tucci, che blocca in tuffo una conclusione di Mincica. Al 2’ contropiede del Vieste sulla sinistra. Improvviso cambio di fronte per Sciacca che, lasciato solo, non ha problemi a trafiggere l’incolpevole Grasso. Al 18’ e al 19’ ci provano nell’ordine Palmisano e Palma, ma entrambe le conclusioni si spengono di poco sul fondo. Al 35’ bell’incursione di Palmisano che entra in area dalla corsia destra e calcia in porta da buona posizione, nonostante un difensore ospite tenti di ostacolarne il tiro. Tucci riesce a sventare, ma nell’azione Palmisano rimedia un infortunio ed è costretto a lasciare il posto a Agodirin. Al 42’ il Casarano ristabilisce l’equilibrio con Di Rito che finalizza nel migliore dei modi una palla messa dentro da Palma, anticipando la difesa foggiana, con una zampata vincente. Il primo tempo termina sul parziale di 1-1.

La ripresa si apre con lo stesso copione della prima frazione di gara, con giocate a tutto campo e rapidi capovolgimenti di fronte. Al 51’ azione convulsa in area biancazzurra, la sfera termina a Di Rito che da ottima posizione calcia alto sopra la traversa.  Al 56’ è ancora Di Rito a sparare alto, questa volta dalla distanza. Al 57’ Di Rito ci riprova dal limite, ma Tucci blocca senza patemi d’animo. La punta argentina insiste e un minuto dopo sfiora la marcatura girando di testa un cross dalla sinistra. La palla lambisce il palo e termina sulla parte esterna della rete. Al 69’ Cappilli entra in area, si beve il difensore ospite e calcia da distanza ravvicinata. Ottima la reazione dell’esterno difensore foggiano che smanaccia in angolo. Al 80’ il Vieste sfiora il gol del raddoppio con Sciacca di testa che colpisce la parte alta della traversa dopo aver scavalcato Grasso. Al 83’, serie di rimpalli dinanzi alla porta del Vieste, con il Casarano che inanella tre tiri in porta consecutivi e con la difesa foggiana che salva più volte sulla linea di porta, ma nulla possono fare i giocatori ospiti dinanzi alla rovesciata vincente di Caputo che porta in vantaggio i padroni di casa. Nei minuti finali non succede nulla di degno di nota, tranne il tiro fuori misura di Esposito.

Ora, l’attenzione si sposta a mercoledì per il match di Coppa Italia: al Capozza arriverà il Cervinara. Il Casarano ha due risultati su tre per passare il turno. 


Casarano, stadio “G. Capozza”
domenica 10 marzo 2019, ore 15
Eccellenza Puglia 2018/19 – 26a giornata

CASARANO-A.VIESTE 2-1
RETI: 2’ Sciacca (AV), 42’ Di Rito (C), 83’ Caputo (C)

CASARANO: Grasso, Lobjanidze, Vergori, Cappilli (74’ Rescio), D’Aiello, Palma, Palmisano (38’ Agodirin), Vicedomini, Di Rito (74’ Cianci), Mincica (90’ Presicce), Caputo (90’ Esposito). In panchina: Iuliano, Diaoula, Dall’Oglio, Rescio, Touray. All. P. De Candia.

A. VIESTE: Tucci, Ranieri, Lioce (75’ Dimauro), Pipoli (63’ Di Nardo), Sollito, Caruso, Raiola (81’ Gallo), Russo (60’ Albano), Mosca (91’ Mangini), Colella, Sciacca. In panchina: Mejri, Lucatelli, Prencipe, Kanatè. All. F. Bonetti.

ARBITRO: Luigi Lacerenza di Barletta (Ivan Alexandrovic Denisov di Bari e Gaetano Fiore di Barletta).

NOTE: Temperatura 18°, cielo sereno, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Vergori, Colella, Mosca, Lobjanidze. Recupero: 2’pt, 4’ st. Spettatori: 1.000 circa.

Articoli Correlati