CASARANO – Coppa Italia Dilettanti, botta e risposta col Canicattì. Discorso qualificazione rinviato a mercoledì prossimo

Gli ospiti passano in vantaggio nei minuti di recupero del primo tempo. Il Casarano pareggia con Agodirin all'84'. Si deciderà tutto nel match di ritorno in terra di Sicilia mercoledì 27 marzo

casarano-canicattì 1-1 200319 ss_01

Foto: un'immagine della gara (©SalentoSport)

Il Canicattì si presenta al Capozza senza timori reverenziali e con l’intenzione di giocarsela fino in fondo. Il Casarano, dal canto suo, recupera l’iniziale svantaggio e rinvia il verdetto sull’accesso alle semifinali a mercoledì prossimo. Finisce 1-1 la gara d’andata dei quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti.

La prima frazione di gara è di marca siciliana. Sono gli ospiti a fare la gara, con il Casarano costretto nella propria metà campo. Gli ospiti si affacciano in area avversaria già al 2’, con Caronia, che con una conclusione dai 20 metri chiama Iuliano all’intervento in tuffo. Dopo due minuti ci prova Rosella che da posizione defilata calcia in porta, ma l’estremo difensore del Casarano fa buona guardia. La reazione del Casarano giunge al 5’, con i padroni di casa che provano a rendersi pericolosi sulla fascia sinistra, con Morleo che dal fondo mette al centro, ma gli ospiti non si lasciano sorprendere.  Al 12’, Tedesco prova il tiro di potenza dalla distanza, palla direttamente sul fondo. Il Casarano non riesce a prendere in mano le redini del gioco ed è costretto a subire l’iniziativa dei biancorossi. Al 23’, Giglio tenta di beffare Iuliano con un tiro insidioso che il numero uno rossoazzurro solleva di pugno sopra la traversa. Al 32’ sugli sviluppi di un calcio di punizione per il Casarano, Cianci prova la rovesciata dal limite, ma Iacono blocca senza problemi. Il Casarano ci riprova al 38’ con una grande conclusione dal limite di Mincica. Tiro potente, ma centrale. Il gol del momentaneo vantaggio degli ospiti giunge all’ultimo dei 3’ di recupero. Rilancio di Iacono, palla prolungata di testa da Giglio, e Caronia di sinistro trafigge Iuliano.

La ripresa si apre con gli stessi 22 uomini del primo tempo. Cambia, però, il copione di gioco. Ora, è il Casarano a spingere, con il Canicattì che si affida alle ripartenze. Al 51’ Rescio spara alto dal limite. Al quarto d’ora, De Candia inserisce forze fresche, affidandosi a Di Rito, Lobjanidze e Cappilli, rispettivamente per Rescio, Cianci e Diaoula. Al 68’ Caputo dalla destra mette dentro per Di Rito che di testa manda fuori. Insistono i padroni di casa, con una bella percussione di Mincica. Il fantasista casaranese entra in area, si libera di un difensore e mette al centro. Sventa la difesa. Al 74’ la difesa respinge una conclusione di Caputo, la palla termina a Di Rito che tenta la volée, sfiorando la traversa. Alla mezz’ora, cross dalla sinistra del neo entrato Palma che serve Agodirin sul secondo palo, ma la punta salentina sbaglia completamente l’impatto con la palla e di testa manda abbondantemente fuori da ottima posizione. Il gol, però, è nell’aria. Al 84’ entra Touray, Agodirin, sino a quel momento impiegato sulla fascia destra, si sposta al centro e ristabilisce la parità di testa, servito da Palma. Al 88’ nuova occasione per il Casarano, ancora una volta è Palma dalla destra a rifornire il reparto avanzato. Di Rito, però, non di testa non riesce ad angolare e Iacono para. Nei minuti di recupero da segnalare la punizione dal limite battuta da Caronia e bloccata in due tempi da Iuliano è la conclusione fuori misura di Palma imbeccato da Touray.

Entrambe le compagini escono dal terreno di gioco tra gli applausi del Capozza. Giusto il risultato finale, alla luce di quanto visto in campo. I prossimi 90 minuti, che si disputeranno in Sicilia, mercoledì prossimo, saranno determinanti per sancire chi, tra Casarano e Canicattì accederà alle semifinali.


Casarano, stadio “G. Capozza”
mercoledì 20 marzo 2019, ore 15
Coppa Italia Eccellenza Fase Nazionale 2018/19 – Gara di andata Quarti di finale

CASARANO-CANICATTÌ 1-1
RETI: 45+3′ Caronia A. (CAN), 84′ Agodirin (CAS)

CASARANO: Iuliano, Diaoula (60’ Cappilli), Dall’Oglio, Vicedomini, D’Aiello, Morleo (74’ Palma), Cianci (60’ Lobjanidze), Rescio (60’ Di Rito), Agodirin, Mincica, Caputo (82’ Touray). A disp.: Montagnolo, Vergori, Bonasia, Carrano. All.: De Candia.

CANICATTÌ: Iacono, Cammareri, Tedesco, Lupo, Di Mercurio, Ferotti, Malluzzo, Comegna, Rosella, Caronia A., Giglio (80’ Caronia V.). A disp.: Lo Iacono, Iezzi, Filippone, Dumas, Violante. All.: N. Terranova.

ARBITRO: Stefano Grassi di Forlì (Stefano Camillo di Salerno e Giuseppe Cesarano di Castellamare di Stabia).

NOTE: Temperatura 16°, cielo parzialmente nuvoloso, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Giglio (CAN), Lupo (CAN), Caronia A. (CAN), Cappilli (CAS), D’Aiello (CAS). Recupero: 3’pt, 6’ st;. Spettatori: 1.000 circa di cui una cinquantina di tifosi ospiti.

Articoli Correlati