CASARANO – Bonasia e Iuliano piegano il Canicattì, rossazzurri in semifinale di Coppa Italia Dilettanti

Quando tutto sembrava svanito, Bonasia trova il gol del pari al 51' della ripresa. Dal dischetto Iuliano neutralizza i rigori di Lupo e Comegna, rossazzurri avanti. Prossimo avversario il Team Nuova Florida

casarano-esultanza dic 18 ph gigi garofalo

Foto: archivio (©G. Garofalo)

Con un guizzo di Bonasia nel recupero e un super Iuliano tra i pali, il Casarano di mister De Candia elimina il Canicattì ai calci di rigore vola in semifinale di Coppa Italia Dilettanti, nonostante una prova non certamente da incorniciare.

La prima azione degna di nota arriva dopo soli 7 minuti ed è firmata Agodirin, la conclusione dalla distanza dell’attaccante nigeriano viene però bloccata comodamente dall’estremo di casa Iacono; al minuto 14 è il Canicattì a rendersi pericoloso con una bella punizione calciata da Giglio, Iuliano è attento e smanaccia in corner. Il primo quarto di gara si gioca su ritmi elevati, con entrambe le compagini proiettate in avanti alla ricerca di un gol che potrebbe cambiare le sorti del match. Al 16doppia chance per le serpi: Palma dopo una bella giocata si vede ribattere la sua conclusione da Iacono, mentre sul corner seguente è ancora Agodirin ad anticipare tutti con un bel colpo di testa che termina di poco alto. Dopo una partenza sprint condita da alcune buone occasioni, la gara cala d’intensità e la prima frazione scorre via senza grandi sussulti.

I secondi quarantacinque minuti iniziano nuovamente nel segno del Casarano; minuto 5, bel duetto sull’asse Morleo-Palma, la conclusione dell’esterno ex Fasano termina fuori di un soffio. Passano nove minuti e questa volta gli ospiti tremano: azione insistita dei padroni di casa, Malluzzo apparecchia per Comegna che scarica con il destro, la traversa però salva Iuliano. Il Canicattì prova a portare l’inerzia del match dalla sua parte e preme sull’acceleratore, trovando al minuto 21  il guizzo giusto. Corner ben battuto da Comegna, Lupo sbuca sul secondo palo e sfruttando un’incertezza della retroguardia ospite buca Iuliano con un preciso colpo di testa, che vale il gol del vantaggio per i suoi. Le serpi appaiono stanche e sottotono, mister De Candia prova a scuotere la squadra mettendo dentro forze fresche dalla panchina; al 37’ però sono ancora i padroni di casa ad andare vicini al punto del 2-0, ma questa volta Iuliano tiene in vita i rossazzurri con un super intervento con i piedi sulla conclusione a botta sicura di Malluzzo. Al minuto 45 Malluzzo si traveste da assist man, servendo a Giglio il pallone della qualificazione, pallone che però l’esterno nativo di Brindisi spreca clamorosamente di testa. Quest’anno però il Casarano non muore letteralmente mai, e come una sentenza al minuto 51 , sul Canicattì si abbatte la legge non scritta del calcio, gol sbagliato, gol subito: Vicedomini scodella in area il pallone della disperazione, Bonasia anticipa tutti sul secondo palo e con una bella incornata firma il gol dell’1-1, che al netto del risultato maturato nella gara del Capozza, significa calci di rigore.

Dagli undici metri il Canicattì sembra accusare il colpo, Iuliano diventa super ipnotizzando Lupo prima e Comegna poi; il quarto rigore, quello che vale l’accesso in semifinale lo calcia un glaciale Vergori, che fredda Iacono facendo esplodere la festa nel settore ospiti in cui hanno trovato posto un centinaio di tifosi giunti da Casarano.

Un’altra grande prova di carattere quella dei ragazzi di mister De Candia, che nonostante un avversario ostico e un match certamente non tra i migliori della stagione, strappa il pass per le semifinali, dimostrandosi qualora ce ne fosse bisogno una grande squadra. Semifinali che si giocheranno nei prossimi due mercoledì (3 e 10 aprile) con calendario da definire tramite sorteggio. Avversario la Nuova Florida, squadra di Ardea, Roma. Nell’altra semifinale s’incroceranno Caldiero Terme (Verona) e Bagnolese (Reggio Emilia).


Ravanusa (AG), stadio comunale Saraceno
mercoledì 27 marzo 2019, ore 15
Coppa Italia Dilettanti 2018/19 – Ritorno quarti

CANICATTÌ-CASARANO 1-1, 3-5 dcr
RETI
: 21′ st Lupo (CAN), 51′ st Bonasia (CAS)

SEQUENZA RIGORI
: Lupo (CAN) parato; Di Rito (CAS) gol; Rosella (CAN) gol; Morleo (CAS) gol; Comegna (CAN) parato; Vicedomini (CAS) gol; Giglio (CAN) gol; Vergori (CAS) gol.

CANICATTÌ: Iacono, Cammarreri, Tedesco, Lupo, Di Mercurio, Ferotti, Malluzzo, Comegna, De Luca, A. Caronia (36’ st Rossella), Giglio. A disp: Lo Iacono, Filippone, Violante, V. Caronia, Dumas, Iezzi. All. Nicolò Terranova.

CASARANO: Iuliano, Lobjanidze (24’ st Bonasia), Dall’Oglio (28’ st Vergori), Cappilli (39’ st Touray), D’Aiello, Morleo, Palma (24’ st Rescio), Vicedomini, Di Rito, Presicce (18’ st Cianci), Agodirin. A disp: Grasso, Cantatore, Carrano, Caputo. Allenatore Pasquale De Candia.

ARBITRO: Menozzi di Treviso (Brizioli-D’Angelo).

NOTE: ammoniti Cammareri (CAN), A. Caronia (CAN), D’Aiello (CAS), Agodirin (CAS). Recupero: 0′ e 6′. All’andata: Casarano-Canicattì 1-1. Casarano qualificato alle semifinali di Coppa Italia.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati