BRINDISI – Impresa ad Agropoli! Succede di tutto, ma i biancazzurri sono in Serie D

Quattro espulsi, due gol, un'ora e passa di sospensione per un malore di un tifoso brindisino sugli spalti. Ma alla fine esultano i biancazzurri che approdano nel massimo campionato dilettantistico nazionale

agropoli-brindisi-090619-ss

Foto: un'immagine della gara odierna (©SalentoSport/V. Nannavecchia)

Impresa epica del Brindisi. Pareggia 1-1 al Guariglia di Agropoli, dopo una partita infinita e mille colpi di scena, e approda in Serie D dalla porta di scorta dei playoff.

Partita sospesa tra il primo e il secondo tempo per circa un’ora e dieci minuti a causa di un malore che ha colpito un tifoso brindisino, forse complice anche il caldo infernale. Sono stati i suoi compagni del settore ospiti ad attirare l’attenzione delle autorità e delle forze dell’ordine e a reclamare urgenti interventi medici. Il soggetto è stato poi rianimato con un defibrillatore dal personale medico giunto in ambulanza e poi ricoverato presso il vicino nosocomio.

Tornando al calcio giocato, il primo tempo si era chiuso sullo 0-0 col Brindisi in dieci uomini dal 42′ per l’espulsione di Iaia per doppia ammonizione. Dalle 16.15 alle 17.25, poi, la sospensione della gara. Dopo lungo conciliabolo tra le forze dell’ordine, il commissario di campo e i dirigenti delle due squadre, si torna in campo per il secondo tempo e subito Pignataro ci mette lo zampino, facendo esplodere, dopo quattro minuti, il settore ospiti dell’impianto sportivo di Agropoli. Dopo la vittoria per 1-0 conseguita al Fanuzzi, il gol del bomber brindisino è più di un’ipoteca per la vittoria della finale. Ma poi ci pensa lo stesso Brindisi a complicarsi, ancora, la vita: fallo di mano di Ruscigno e pari immediato all’8′ di Natiello su rigore. La gara si gioca su un copione scontato: il Brindisi arroccato a difesa della propria porta, l’Agropoli all’assalto per cercare il secondo e il terzo gol qualificazione. Ma regge bene la formazione biancazzurra, che trema solo al minuto 43‘ quando un gran tiro da fuori di Capozzoli colpisce la traversa e rimbalza a cavallo della linea di porta. Da qualche minuto la formazione di Olivieri era addirittura in nove uomini per l’espulsione di Schirone, reo di aver scalciato un avversario a gioco fermo.

Nei sei minuti di recupero non succede nulla, espulsione di Pignataro, dalla panchina, a parte. Ma poco importa: il Brindisi è in Serie D dopo una splendida stagione, a ridosso del Casarano, e un percorso netto nei playoff, chiusi con una vittoria oltremodo meritata.

Oltre al Brindisi sono state promosse in Serie D: Breno, Tritium, Progresso, Porto S. Elpidio, Mestre e Biancavilla.


IL TABELLINO

Agropoli (SA), stadio Guariglia
domenica 9 giugno 2019, ore 15.30
Ritorno finale playoff Eccellenza nazionali 2018/19

AGROPOLI-BRINDISI 1-1
RETI: 4′ st Pignataro (B), 8′ st rig. Natiello (A)

AGROPOLI: Capone, Imparato (42’ st Doto), Mustone (47′ st Jordi Pascual) Giura, Russo F., Masocco (40’ st Di Lascio), Capozzoli, Manzillo (7’ st Tandara), D’Attilio, Natiello, Graziani. A disp. Russo L., Maggio, Raimondi, Garofalo, Toscano. All. G. Esposito.

BRINDISI: Pizzolato, Ruscigno, Schirone, Iaia, Ianniciello, Fruci, Procida (33’ st Zizzi), Quarta (13’ st Giunta), Pignataro (19’ st De Pasquale), Marino, Acosta. A disp. Lacirignola, De Fazio, Lieggi, Salamina, Girardi, Merito. All. M. Olivieri.

ARBITRO: Giuseppe Sassano di Padova (Giuggioli-Castro).
NOTE: ammoniti Imparato, Manzullo, Capozzoli, D’Attilo (A); Iaia, Quarta, De Pasquale, Ianniciello (B); espulsi: al 43′ pt Iaia (B) per doppia ammonizione; al 30′ st Olivieri (all. Brindisi) per proteste; al 39′ st Schirone (B) per gioco violento; al 45′ st Pignataro (B) dalla panchina per proteste. Tra il primo e il secondo tempo, la gara è stata sospesa per circa 70 minuti a causa di un malore che ha colpito un tifoso brindisino.

Il Brindisi è promosso in Serie D in virtù della vittoria per 1-0 dell’andata.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati