Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

AVETRANA – Venza: “Non dobbiamo fermarci. Branà? Non potevo chiedere di meglio…”

È il motorino della fascia sinistra nel 4-4-2 ormai consolidato di mister Branà, ma non disdegna di disimpegnarsi, con buoni risultati, anche al centro del campo, ogni volta che le circostanze le richiedano. Gianni Venza è uno dei migliori under del campionato di Eccellenza. Classe 1998, proveniente dal settore giovanile della Virtus Francavilla, il baby biancorosso si è imposto col piglio del veterano. Domani l’Avetrana sarà impegnata in casa col Vieste. All’andata fu vittoria, che gara sarà quella del “Celestino Laserra”?

Ha le idee chiare Venza. “Le partite le prendiamo tutte allo stesso modo. Di certo non sarà facile, ma abbiamo l’obbligo di conquistare i tre punti. In generale che periodo è questo per l’Avetrana? “È un momento dove non bisogna fermarci e andare avanti così come stiamo facendo”. Per lui, fino a ora, tante belle prestazioni e una tripletta, contro il Novoli, da conservare nell’album dei ricordi. Si aspettava di poter avere un rendimento così alto? E, soprattutto, a quando la prossima rete? “Ovviamente io do sempre il meglio di me stesso e spero continuare a fare bene. Il gol viene da sé, facendo buone prestazioni. L’importante è che vinca la squadra”.

Quanto, nella sua maturazione, hanno inciso un allenatore come Giuseppe Branà e una realtà come quella dell’Avetrana? “Il mister a me personalmente sta dando molto, non potrei chiedere di meglio e la società mi mette a disposizione tutto quello di cui ho bisogno”. Corsa, agonismo e umiltà: Gianni Venza è uno degli indiscussi protagonisti della stagione biancorossa. Ancora una volta il lavoro di scouting di Antonio Bruno ha dato risultati eccellenti.