Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

AVETRANA – Pellegrino: “Una vittoria che trapianta fiducia in noi ed in tutto l’ambiente biancorosso”

Contro la Vigor Trani, l’Avetrana di Claudio Pellegrino ha festeggiato la prima storia vittoria in Eccellenza. “La nostra attesa è durata cinque giornate – racconta l’allenatore – , ma prima o poi doveva arrivare. Giunge con il Trani, gara etichettata morbida ma proprio con questi avversari è alta la controindicazione di sottovalutare l’impegno e andare incontro a sgradite sorprese. I miei ragazzi, invece, sono stati concentrati sull’obiettivo e con pragmatismo hanno traguardato il successo. Che trapianta fiducia a noi ed all’intero ambiente avetranese”.

Biancorossi che finora, in classifica, hanno racimolato un bottino di cinque punti. Con qualche rimpianto: “Un fatturato tipico di una squadra che si impegna a raccogliere il prima possibile i punti necessari per finalizzare il progetto della permanenza. È indubbio che abbiamo pagato lo scotto del noviziato tipico delle neopromosse. Ad esempio, ad Altamura si meritava il pareggio, non voglio sembrare spocchioso nel dire anche di più, ma purtroppo abbiamo perso. Perché? Semplice, nel finale di partita abbiamo concesso una punizione dal limite dell’area e questo ha fatto la differenza”.

Infine, Pellegrino traccia un bilancio sul mercato dell’Avetrana che potrebbe non essere ancora chiuso: “Il reparto d’attacco contava solo su Coquin, anche perché Richella è una seconda punta, c’è stata l’occasione Radicchio e non ce la siamo fatta sfuggire. Arriverà altro? Non facciamo mistero di cercare un centrale difensivo, se arriverà nel breve o nel mercato di dicembre lo vedremo”.