AVETRANA – Carica Cappellini: “Con il Bitonto è la partita…”

Il capitano: "Siamo un gruppo di ragazzi umili e per noi ogni partita è come una finale, le giocheremo tutte allo stesso modo. Poi sarà il campo a emettere i suoi verdetti"

cappellini-coribello

Foto: E. Cappellini - ©M. Coribello

Pensare a qualcun altro con indosso i gradi del capitano sarebbe esercizio piuttosto difficile. Emanuele Cappellini è il leader dell’Avetrana. Insieme ad Antonio Petranca rappresenta il punto di riferimento assoluto per compagni e società. C’è un filo rosso che lega il talentuoso attaccante al sodalizio biancorosso, un filo che si è ricucito nella passata stagione a campionato ormai iniziato e che quest’anno si sta dipanando verso traguardi inaspettatamente ambiziosi. Perché dopo sedici giornate l’Avetrana è ancora là, a giocarsi il campionato insieme a società del calibro di Bitonto, Gallipoli, Casarano e Fasano.

E proprio domenica prossima il big match di giornata sarà quello tra la capolista Bitonto, ventinove punti in classifica e la formazione di Giuseppe Branà, distante una sola lunghezza. Un impegno ad altissimo coefficiente di difficoltà per i biancorossi, soprattutto se si considera che i neroverdi fanno del “Città degli Ulivi” un fortino: ben ventidue punti sono arrivati dalle partite casalinghe. Un confronto nel confronto anche quello tra due delle difese più solide del torneo e tra attaccanti di grande valore. Sembra avere le idee chiare capitan Cappellini. “Penso che questa non sarà una partita, ma la partita. Un match dal quale uscirà vincitore chi avrà commesso meno errori”.

E a proposito di attaccanti, via Ceresetto i nuovi partner di Cappellini sono diventati Richella e Seu, giunti nel mercato di riparazione. Che cosa è cambiato per lui? “Per quanto mi riguarda non è cambiato niente, sono tutti e tre calciatori di grande qualità”. Quattro gol in campionato e una forma fisica ritrovata. Che stagione è questa per l’attaccante classe 1987? “Ho messo la palla in rete quattro volte e spero di continuare a farlo ancora. Fino a ora ho cercato di dare sempre il massimo per trascinare l’Avetrana alla vittoria, a volte ci sono riuscito a volte no, ma sia io che i miei compagni ce la metteremo tutta per arrivare sempre più in alto”.

In generale nessuno ancora ha spiccato il volo in classifica marcatori, nessuno è arrivato in doppia cifra. “Questo dato è significativo di quanto difficile sia questo torneo. In qualità di attaccante confermo che non è semplice fare gol perché ti ritrovi di fronte delle difese molto solide”.

Con quello di domenica scorsa contro il Trani, per l’Avetrana è arrivato il quarto pareggio consecutivo. Per ben quattro volte i biancorossi hanno sciupato l’opportunità di andare primi in classifica. “Sì, è un peccato, ma non ci fasciamo la testa. Siamo un gruppo di ragazzi umili e per noi ogni partita è come una finale, le giocheremo tutte allo stesso modo. Poi sarà il campo a emettere i suoi verdetti”. E se quello di domenica prossima dovesse essere negativo? “Significherebbe lavorare e pedalare più veloci di prima”.

Articoli Correlati

  • greco-francesco-valledoria_ASanna OTRANTO – Tante riconferme, a partire dal tecnico. Molto vicini un difensore e un centrocampista

    L’Otranto riparte da Gigi Bruno. Il tecnico di San Donato è il punto fermo attorno al quale strutturare la rosa idruntina 2018/19 in vista del prossimo torneo di Eccellenza. In procinto di sbarcare in riva all’Adriatico il difensore Francesco Greco, ex Galatina, e l’esterno offensivo Alessio Castrì, ex Atletico Racale. Fari puntati anche sull’ex centrocampista…

  • balzano-filippo-e_mastrodonato CASARANO – Fari puntati su un gallipolino ed un ex Nardò. Sorpresa tra i pali

    Messi a posto i tasselli dirigenziali, il Casarano si tuffa sulla campagna di rafforzamento in vista del prossimo campionato di Eccellenza. I rossazzurri – non è un mistero – hanno un’intesa di massima con Alessio Palmisano, ex capitano del Nardò, ma l’esterno offensivo potrebbe non essere l’unico ex granata ad indossare la maglia delle Serpi:…

  • CASARANO – Ecco il nuovo direttore sportivo: ex Nocerina, Catania e Messina

    Parte da Marcello Pitino, ex direttore sportivo di Nocerina, Catania e Messina, il nuovo corso del Casarano. Nome noto nel calcio professionistico, Pitino è una garanzia di serietà e professionalità. La sfida sarà quella di calarsi in una categoria inedita come quella dell’Eccellenza pugliese, ma il curriculum del nuovo ds delle Serpi parla da sé. Insomma, il…

  • carbonella-enzo-marino-dino-brindisi BRINDISI – Due rinforzi di livello per il centrocampo biancazzurro

    Due rinforzi per il centrocampo del Brindisi. Il primo è un volto nuovo: si tratta di Dino Marino, figlio dell’ex difensore di Lecce, Lazio e Napoli, Raimondo, proveniente da tre ottime stagioni in Serie D con il Francavilla in Sinni. Cresciuto nelle giovanili del Lecce, a 16 anni Marino passa all’Inter dove milita nella formazione…

  • faggianelli GALLIPOLI – Faggianelli, idee chiare: “Priorità al parco under. Obiettivo? Prima la salvezza…”

    Risolta la questione legata alla nuova guida tecnica con la scelta di Angelo De Benedictis, il nuovo Gallipoli sembra pronto a muovere i primi passi per ciò che concerne l’allestimento della nuova rosa. Il direttore sportivo Vito Faggianelli sembra avere le idee abbastanza chiare: “Per quanto ottenuto nella passata stagione – esordisce il diesse – il…