AVETRANA – I biancorossi resistono e strappano il pari alla Vigor Trani

La formazione di Viscido ottiene un punto utile a muovere la classifica nello scontro diretto con la Vigor Trani. Giovedì si gioca di nuovo al "Mazzola", arriva l'Altamura

avetrana

 

Finisce a reti inviolate il secondo scontro salvezza tra l’Avetrana ed il Trani e, per com’è stato il cliché della gara, il risultato va più a genio ai tarantini che ai tranesi, sostenuti anche oggi da una cinquantina di supporter che, se questa vista oggi è la vera squadra di Pettinicchio, hanno di che sperare in positivo. Senza Eleni, Gioia ed il portiere titolare Maggi indisponibili, Viscido fa di necessità virtù e schiera, per grandi linee, buona parte della stessa formazione di domenica scorsa, vincente contro il Molfetta.

Il tecnico di casa sa che deve far di tutto affinché la sua squadra tenga quanto più lontano i tranesi dalla propria area di rigore, mentre il tarantino Pettinicchio, allenatore di quella che tutto può dirsi tranne che squadra meritevole dell’ultimo posto, privo di Ciaramitaro, si affida all’esperienza di Trotta e Lasalandra per raggranellare quanti più punti possibile in proiezione salvezza. Sin dalle prime battute si capisce che non ci si annoierà al “Mazzola“, tant’è vero che al 2′ Coquin se ne va sulla sinistra, sfruttando una grave indecisione di Telera che si fa soffiare malamente palla, ma, una volta entrato in area a tu per tu con Di Candia, tira male ed il portiere ospite para a terra.

La risposta del Trani arriva al 14′ e proviene da uno schema sul primo corner della partita, battuto da Lasalandra, con palla deviata di testa per la conclusione a rete all’altezza del dischetto del rigore di Pinto che chiama un attento Amabile alla parata. Lasalandra al 18′ si fa apprezzare per un calcio franco dai venticinque metri che chiama Amabile alla respinta a terra, con palla che finisce sui piedi di Pinto, ancora lui, che cerca il tap-in ma trova la deviazione di un difensore che si rifugia in angolo. Al 34′, sul primo angolo a favore, l’Avetrana sfiora il gol con una parabola a rientrare disegnata da Cappellini che per poco non tradisce Di Candia che para in due tempi e sulla linea fatale. Due minuti dopo Coquin evita il fuorigioco su lancio dalla retrovie, se ne va in contropiede, entra in area ma si allunga la sfera di quel tanto da consentire, al momento del tiro, la respinta a Di Candia, graziato per la seconda volta dal coloured di casa.

Pettinicchio deve aver strigliato parecchio i suoi nell’intervallo, tant’è che l’approccio ospite alla ripresa è improntato a ritmi elevati al punto che dopo nemmeno quaranta secondi di gioco Trotta dal limite si coordina bene e di collo pieno manda la palla a fare la barba al palo sinistro di Amabile. In pratica non accade alcunché fino a poco dopo la mezzora, coi cambi operati dai due tecnici per cercare di dare una svolta alla contesa, ma al 34′ quello che si annota è un pallonetto di Camporeale, che nella circostanza vede Amabile un po’ troppo fuori dai pali, e cerca di sorprenderlo dalla distanza, ma lo stesso termina alto di poco.

L’Avetrana si difende ad oltranza, col Trani che si rende molto pericoloso al 42′ con Trotta il quale, liberatosi bene al tiro, sfiora il palo con una conclusione deviata di poco da Amabile in angolo, dai cui sviluppi si genera una mischia paurosa con batti e ribatti in area risolto dall’ottimo La Rosa che allontana la minaccia ospite.

A nulla servono i cinque minuti di recupero nei quali non accade praticamente nulla e che sanciscono, con l’urlo liberatorio del tecnico di casa, Viscido, un pari voluto, cercato e trovate che, in ogni caso, muove la classifica per entrambe le squadre. Il prossimo appuntamento per i sostenitori di casa è ora per giovedì prossimo, per il recupero delle gare della 17^ giornata non disputate per il maltempo, con un insolito terzo incontro casalingo consecutivo contro l’Altamura.


Domenica 29/1/2017, ore 15.00
Stadio “Mazzola” di Avetrana (TA)
Campionato di Eccellenza Pugliese 2016/17 – 20^ giornata

AVETRANA-VIGOR TRANI 0-0

AVETRANA: Amabile, Amaddio, Cimino F., Cellamare, Macaluso, La Rosa, Coquin (43’st Macchia), Marinaro, Richella, Cappellini, De Stradis (32’st Greco). A disposizione: Di Lauro, Diagne, Rolli, Trisciuzzi, Urbano. Allenatore: Viscido

VIGOR TRANI: Di Candia, Pinto, Diella, Ballocco, Telera, Bruno, Marzio, Camporeale, Trotta, Lasalandra (20’st Gnoni), Gadaleta (27’st Troia). A disposizione: Di Benedetto, Dellino, De Finis, Bottalico, Dell’oglio. Allenatore: Pettinicchio

ARBITRO: Mallardo di Bari (Morea – Cannone)

NOTE: Pomeriggio parzialmente soleggiato con temperatura intorno ai 10° e terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 150 con buona rappresentanza di tifosi tranesi. Ammoniti: Cappellini e Amaddio (AVE); Bruno, Gadaleta, Pinto (VT). Espulsi: /. Angoli: 4-2 per il Trani. Recupero: pt 1′ e st 5′ .

Tropical Store

Articoli Correlati