Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

OPERAZIONE NOSTALGIA – Coppola, delegato Aic ed ex Nardò: “Sarà una festa dello sport”

In quanto delegato dell’Associazione Italiana Calciatori (patrocinante ufficiale dell’evento), salentino ed ex Nardò, Danilo Coppola proprio non poteva mancare al mega raduno di sabato 17 giugno organizzato da “Serie A – Operazione Nostalgia” proprio nella città sede del club granata, dove sarà tra gli ospiti (tanti ex campioni della Serie A tra cui Vucinic, Giacomazzi, Chevanton, Zauli, Perrotta, Miccoli, Taddei, Lucarelli, Tonetto, Conticchio, Taibi e moltissimi altri) che prenderanno parte al triangolare sotto gli occhi degli appassionati nostalgici della massima serie che fu. In Serie A Coppola non ci ha giocato, ma nella sua carriera che va dall’esordio con il Maglie nel 1993 alle ultime esperienze con Gaeta e Galatina (2013) ha vissuto comunque stagioni importanti tra i professionisti, indossando le maglie di Fidelis Andria, Nardò (titolarissimo nella storia promozione in C2 del 1998), Chieti, San Marino, Acireale, Catanzaro e Noicattaro. Vivendo dunque in prima persona, sebbene soprattutto dal terzo e dal quarto livello del calcio italiano, la più recente epoca d’oro di quest’ultimo.

“Facendo parte ormai da 12 anni – ha dichiarato Coppola in esclusiva ai nostri microfoni dell’Associazione Italiana Calciatori, prima in qualità di rappresentante della Lega Pro e, dopo il ritiro, come delegato per il dipartimento Senior, non potevo certamente mancare a un evento come il raduno di “Serie A – Operazione Nostalgia”. Giornate come questa sono molto importanti per mettere in contatto tanti campioni del passato con la gente che hanno appassionato per anni, ridandogli la visibilità che meritano soprattutto in anni, quelli successivi alla conclusione dell’attività agonistica, non semplici per una persona che ha lavorato giocando a calcio. Con il nostro dipartimento ci proponiamo di creare una rete tra gli ex calciatori in modo da favorirne l’inserimento in settori, anche interni al mondo del calcio, che possano rendere più facili gli anni successivi al ritiro. Sono convinto che la manifestazione avrà un grande successo anche perché quella di Nardò è una piazza che ben si presta ad eventi del genere, poiché vive di calcio, e non dimentichiamo che la presenza di Campioni del Mondo richiama gente di per sé. Sarà una bella giornata di sport.

Proprio sul suo rapporto con l’ambiente neretino, ha aggiunto: “Nardò è una piazza straordinaria, entusiasta, che ti fa stare bene, e personalmente ci sono rimasto molto legato. Certo, sono stato fortunato per aver vissuto gli anni d’oro della promozione dalla Serie D e della C2, in cui lo stadio era sempre pienissimo. Ora lo seguo sempre, e in questi anni è tornato a fare bene e a lottare per la Lega Pro. Sognare è bello, ma il presidente merita di essere supportato perché per giocare a certi livelli devi avere una base solida, e non rischiare di fare la fine di tanti altri club che hanno fatto il passo più lungo della gamba”.

Da leccese, Coppola ha detto la sua anche sulla situazione attuale del club del capoluogo: Il Lecce ha ancora la possibilità di agguantare il passaggio in semifinale playoff, e ad Alessandria se la può giocare. I giallorossi sono stati sfortunati, perché secondo me la sfida con i grigi doveva essere una finale, in quanto si affrontano le due squadre per me più forti. Loro sono una bella squadra e il Lecce dovrà prestare attenzione, ma il risultato è apertissimo.

Vi ricordiamo che per partecipare al raduno, di cui SalentoSport è partner ufficiale, è obbligatorio indossare una maglietta nostalgica. Non sono ammesse eccezioni.

È possibile acquistare i biglietti cliccando qui o inviando una mail a radunonostalgia@gmail.com. I biglietti sono in via di esaurimento. 

Su Lecce, è possibile acquistare i biglietti presso Clinica dell’Accendino (via Imperatore Adriano, 31) o Ipercoop (Centro Commerciale Mongolfiera, Superstrada Lecce-Brindisi km 1,9). A Nardò, invece, presso Lucky Store Eurobet, via Bonfante, 38/B.

Qui, invece, per seguire l’evento Facebook del raduno.