Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

L’AVVERSARIO – Brescia, Iachini: “A Lecce ci vorrà una grande partita”

Tre ko di fila pesano sul groppone del Brescia, che arriva al Via del Mare dopo l’immeritata sconfitta di sette giorni fa con l’Udinese.

Per fare bene contro il Lecce, il tecnico delle Rondinelle, Beppe Iachini, chiede ai suoi una prestazione sulla scia delle ultime, con maggiore concretezza in zona gol: “Ci vorrà sicuramente una grande partita su un campo difficile – spiega -. Da parte nostra, dovremo ripetere le ultime prestazioni con un’unica variante: dovremo fare risultato”.

Di fronte in maglia giallorossa, ci sarà Andrea Rispoli, lanciato sul grande palcoscenico proprio dall’allenatore ascolano: “Non posso che parlarne in maniera positiva – ammette l’allenatore del Brescia -. Quando giocava da noi, l’ho anche utilizzato come esterno alto in coppia con Zambelli. Poi ho visto che non era un modulo che faceva al caso nostro, ho dovuto cambiare tatticamente qualcosa per cercare maggiore equilibrio e alla fine è entrato in contrapposizione con lo stesso Zambelli, anche se, alla fine, Rispoli le sue partite le ha giocate”.

A Lecce Iachini potrebbe rinunciare a Cordova, inserendo nel cuore del centrocampo l’ex Budel. Davanti a Sereni, giocheranno Zambelli, Zebina, Martinez e Dallamano. A centrocampo, Hetemaj e Budel con Baiocco e Konè a supporto di Caracciolo e Possanzini, preferito ad Eder e bestia nera del Lecce. Piccole correzioni, in cerca di un maggiore equilibrio: “In questa categoria serve qualità – puntualizza l’ex calciatore della Fiorentina -. È chiaro che bisogna costruire un vestito giusto, equilibrato, organizzato, logico e produttivo. Nelle prime giornate ci siamo riusciti, ultimamente, un po’ meno”.