Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

ARBITRI – Scomparsa Pirandola, il cordoglio di Liaci: “È stato un prezioso punto di riferimento”

La scomparsa di Giancarlo Pirandola (nella scorsa notte a causa di un infarto) ha provocato grande dolore nell’ambito del comitato provinciale della Uisp Lecce, con la quale l’ex arbitro aveva condiviso un’esperienza ultratrentennale, in particolare come designatore per il campionato di calcio dell’associazione. Il presidente Vincenzo Liaci esprime tutto il suo cordoglio: “È una grave perdita per tutto lo sport salentino – afferma – per la Uisp di Lecce, Giancarlo Pirandola è stato un punto di riferimento prezioso. Ha dimostrato grandi capacità da dirigente, contribuendo in maniera determinate alla crescita della nostra associazione, in particolare per quanto riguarda la sezione calcio. Ci ha regalato anche enormi soddisfazioni a livello di rappresentanza nell’ambito della Uisp nazionale”.

Pirandola, scomparso all’età di 74 anni, ha diretto 6 gare in Serie A e 79 gare dirette in B. “Sul piano umano era una persona dal carattere forte, ma nello stesso tempo educata e corretta – continua Liaci -. E dimostrava una grande sensibilità anche nell’ambito del sociale, che rappresenta la filosofia portante della nostra associazione. Ricordo in particolare una bellissima esperienza vissuta all’interno del carcere minorile di Lecce, dove qualche anno fa aveva tenuto un corso di formazione per arbitri”.