VOLLEY B1/f – San Pietro, con Mascaro si chiude la campagna acquisti

Con l’ultimo colpo di mercato messo a segno nelle ultime ore si chiude l’allestimento del roster per la Skylo Volley San Pietro. È Miriam Mascaro, schiacciatrice, classe 1978, alta 175cm, e vanta un curriculum di primo livello, con innumerevoli campionati di B1 alle spalle ma anche con importanti trascorsi in A1, arriva dal Frosinone.

“Ora sono ufficialmente in vacanza, dopo un mese passato al telefono con coach Carratù per allestire questa squadra e chiudere la campagna acquisti il prima possibile. Sono sereno e soddisfatto dell’ottimo lavoro. Abbiamo confermato tre delle nostre vecchie giocatrici, ossatura per la nuova squadra, e acquistato altre otto atlete. Il primo colpaccio poi è la nostra punta di diamante”, ha detto il Presidente dell’S.P.V. San Pietro, Angelo Caforio, parlando di Paola Capuano, ottima giocatrice laterale con alle spalle diverse esperienze in serie A, tra cui il San Vito.

Le conferme: (oltre naturalmente allo staff tecnico, con Mimmo De Benedictis assistent coach e Gianluca Rossi preparatore atletico) sono la palleggiatrice, Marcella Scaglioso, l’opposto Annamaria Presicce e la laterale Valeria Cristofaro.

Le new entry: sono (insieme alla già presentata punta di diamante Capuano, e l’ultimo arrivo, Mascaro) Paola Francesca Sarcina, centrale classe '84 proveniente da Citaducale, Tetty Gentile, uno dei migliori liberi in serie B1, Silvia Antonaci, giovane centrale che ritorna alla base dopo un'esperienza a Potenza, Claudia Trovè, giovane di belle speranze ed Eleonora Carbone, giovanissima e valida alzatrice.

“Un paio di ruoli restano aperti li vorremmo far ricoprire da qualche “giovane locale. L’obiettivo è un campionato tranquillo di media classifica, anche se l’andazzo dello scorso anno ci fa sperare in qualcosa di più, ma noi teniamo i piedi per terra”, ha annunciato il Presidente Caforio.

La preparazione prenderà il via il prossimo 30 agosto, in vista della prima di campionato il 15 ottobre contro il Casette d’Ete in casa e poi si va a Catania, ed è già partita la campagna abbonamenti. “Ci siamo mantenuti nei costi preventivati, anche se la notizia di essere inseriti nel girone marchigiano che prevede trasferte più onerose ci ha fatto stringere la cinghia, e ha influito sulla campagna acquisti”, ha confessato il presidente.

Articoli Correlati