Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY A2/m – Aurispa Alessano conquista un punto d’oro contro la corazzata Vibo Valentia

L’Aurispa Alessano si concede il lusso di strappare un punto alla Tonno Callipo Vibo, formazione indicata come la favorita per il salto in Superlega, disputando un’ottima partita davanti ai propri entusiasti tifosi, che aspettavano una prova d’orgoglio della formazione biancazzurra. E finalmente una reazione c’è stata, con la squadra che ha ben giocato per tutta la partita, offrendo buoni schemi di gioco, ma soprattutto mettendoci quella carica agonistica che fino ad ora non c’era stata. La squadra è stata capace anche di reagire all’infortunio di Armenakis, vittima di una distorsione alla caviglia, ben sostituito da capitan Mazza. Ottima la prova anche di Schwagler, entrato a fine primo set, e di Torsello, infallibile al centro. Parisi ha diretto bene la regia, mettendo spesso i compagni nelle condizioni di fare punto. In casa Vibo ottima la prova del laterale brasiliano Zanuto, autore di 18 punti, decisivo nei momenti topici della partita.

Aurispa Alessano che parte con Parisi in regia, Armenakis contromano, Bolla e Grassano laterali, Musardo e Torsello centrali, Bisanti libero. Vibo Valentia risponde con Sintini al palleggio, Gavotto opposto, Vedovotto e Zanuto di banda, Presta e Forni centrali, Cesarini libero. Arbitri della partita i signori Morgillo di Acerra e Zavater di Roma. Inizio di primo set equilibrato con Bolla che segna i primi tre punti per l’Aurispa, a cui Vibo risponde prontamente. L’equilibrio si rompe con un muro di Presta su Armenakis per l’8-6 a favore degli ospiti. Gavotto regala un altro punto di vantaggio ai suoi (10-7), approfittando di una ricezione alessanese in difficoltà, soprattutto con Bolla. Al tempo tecnico la formazione di mister De Giorgi è in vantaggio 12-8. Un muro e un primo tempo di Presta e il Vibo allunga sul 14-8. L’Aurispa accorcia sul 12-15, ma i giallorossi rispondono prontamente piazzando un 3-0 a proprio favore per il 18-12. Ancora Vibo con un muro di Zanuto e un ace di Gavotto per il 20-12. L’Alessano cerca di reagire, soprattutto con Mazza e Armenakis, ma il divario è ormai incolmabile e Sintini e compagni si aggiudicano il parziale per 25-18 in 27 minuti, con Zanuto che mette la firma sull’ultimo punto.

Secondo set con Schwagler che parte al posto di Grassano e piazza subito l’ace per l’1-0. Armenakis e un altro ace dell’americano e l’Aurispa scappa sul 3-0. L’Alessano gioca più concentrata in questa fase e allunga sul 9-3, forzando il servizio e mettendo in difficoltà la ricezione avversaria e costringendo mister De Giorgi a utilizzare i due tempi discrezionali. Il tecnico dei calabresi cambia libero inserendo Sardanelli per Cesarini, ma al tempo tecnico l’Aurispa è avanti 12-6. Con Gavotto al servizio Vibo Valentia accorcia a -3 (13-16), ma l’Alessano si riporta subito sul +6 con Bolla, un errore dell’opposto calabrese e un primo tempo di Torsello. Mister Medico inserisce Ancora al posto di Bisanti, mentre il Vibo però non ci sta a perdere e punto dopo punto rimonta fino al 24 pari, annullando 3 setpoint ai biancazzurri. Ma l’Aurispa ha troppa voglia di vincere e con Armenakis e un muro di Torsello si impone per 26-24 dopo 33 minuti di gioco.

Mister Medico nel terzo parziale conferma Schwagler per Grassano e Ancora per Bisanti. Il Vibo si porta sul 3-1 approfittando di due errori biancazzurri. Gli ospiti cercano subito di allungare portandosi sul 7-3, con l’Alessano che non riesce ad essere incisivo in attacco. Nell’azione successiva Armenakis va a muro e poi cade male, infortunandosi alla caviglia. Mister Medico manda in campo capitan Mazza. L’Aurispa tenta il recupero arrivando al 6-8, ma Vibo si riporta subito sul +4. Al tempo tecnico Sintini e soci sono avanti 12-9. Al rientro è subito pareggio con mister De Giorgi che ricorre al discrezionale per interrompere il ritmo avversario. Gavotto e un ace fortunoso di Presta riportano il Vibo sul 14-12, poi Zanuto regala il 15° punto alla sua squadra. L’Alessano tenta di rimanere in scia all’avversario, ma nei momenti decisivi Vibo è più concentrata, mentre i biancoazzurri commettono qualche errore di troppo. I giallorossi allungano 23-18 e non si lasciano scappare il parziale imponendosi per 25-20 in 32 minuti con Medic (entrato al posto di Gavotto) che sigla l’ultimo punto.

Quarto parziale con Muccio che parte al posto di Musardo e Mazza per l’infortunato Armenakis, mentre nel Vibo rientra Gavotto. L’Alessano si porta sul 4-2, ma Vibo rimonta subito con un errore in battuta di Mazza e un muro di Sintini su Bolla. L’Aurispa ritrova il nuovo allungo portandosi sul 8-4, con la ricezione di Vibo che soffre il servizio di Bolla. In una contestata azione cartellino rosso a mister De Giorgi che regala due punti all’Aurispa che aumenta il vantaggio per il 13-8 del tempo tecnico. Momento di confusione in casa Vibo e l’Alessano allunga 16-8 con Schwagler in battuta. Mister De Giorgi cambia mezza squadra, ma i risultati non arrivano e l’Alessano allunga 19-10. Vibo tenta il recupero portandosi sul 14-20, ma è ormai troppo tardi per rientrare nel set; l’Aurispa infatti amministra il vantaggio e chiude il set vincendo 25-17 in 29 minuti di gioco, con Mazza che in diagonale ottiene il punto decisivo per la sua squadra.

Quinto set con Vibo che si porta prima sul 3-1, poi allunga 8-3 approfittando di alcuni errori d’attacco biancoazzurri. L’Aurispa cerca in tutti i modi di rientrare in partita, ma Sintini fa affidamento soprattutto su Zanuto, miglior realizzatore della partita, e i giallorossi si impongono per 15-8 in 16 minuti di gioco.

***

Aurispa Alessano: Parisi 4, Armenakis 12, Grassano 1, Bolla 11, Musardo 4, Torsello 13, Bisanti (L), Schwagler 14, Muccio 5, Mazza 9, Nicolazzo, Ancora (L), De Giovanni n.e. 1° all. Medico, 2° all. Bramato
Ace 4, B.S. 15, Muri 10. Ric.: pos. 59%, perf. 27%. Att. 44%
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Sintini 6, Gavotto 10, Zanuto 18, Vedovotto 16, Forni 9, Presta 12, Cesarini (L), Medic 4, Korzenevics 1, Marchiani, Feroleto, Sardanelli (L), Korniienko n.e. 1° all. De Giorgi, 2° all. Valentini
Ace 9, B.S. 10, Muri 16. Ric.: pos. 60%, perf. 23%. Att. 49%
Arbitri: Morgillo Davide di Acerra (NA) e Zavater Marco di Roma