Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY A2/m – Impresa Leverano, tre punti pesanti contro l’ex capolista Brescia

La BCC Leverano si regala un sorriso dopo una settimana complicata andando a battere l’ex capolista Brescia per 3-1 tra le mura amiche. Ospiti in campo privi del laterale Milan, fermato dalla febbre, motivo per cui coach Zambonardi si affida a Rodella in banda assieme a Cisolla, Tiberti in cabina di regia per armare l’opposto Bisi, Valsecchi e Mijatovic centrali, Scanferla libero. I padroni di casa, davanti ad un PalaSport “William Ingrosso” di Taviano colmo in ogni ordine di posto, scendono in campo col sestetto tipo con la diagonale formata da Tusch e Orefice, Galasso e Ristic laterali, Serra e Scrimieri centrali e Catania come libero.

I leveranesi partono subito forte con l’ace di Tusch a cui seguono due punti direttamente al servizio di Ristic per l’11-5. Brescia, tuttavia, non ci sta e con un Bisi inarrestabile per tutto il game si riporta sotto fino al 17-16. I lombardi alzano la prestazione a muro su un Orefice fino a quel momento devastante. Il capitano gialloblù si conferma in un periodo di forma eccezionale e firma l’ennesima prova da man of the match. L’ace di Mijatovic con l’aiuto
del nastro porta gli ospiti avanti per la prima volta sul 23-24. I salentini non demordono e portano la sfida ai vantaggi dove un muro di un ottimo Marco Serra e l’attacco vincente di Orefice danno al Leverano il primo set. Nel parziale successivo sale la prestazione a muro anche dei salentini con Tusch e Scrimieri che prendono le contromisure agli attacchi di Bisi, annullato per quasi tutto il  game. L’ace del palleggiatore austriaco e il suo turno in battuta regalano il +3 alla BCC Leverano (10-7) e il vantaggio si incrementa con l’attacco di Ristic per il 16-12. I salentini mettono in luce una fase difensiva monstre con un Catania e un Galasso in versione galattica. I lombardi, comunque, non si fanno intimorire e trascinati da Cisolla e dai muri di Mijatovic, su cui sbatte spesso Orefice, si riportano sotto sul 16-16. L’attacco out di Galasso per il 22-25 dà il pareggio a Brescia.

Nel terzo set partenza di nuovo sprint per la BCC Leverano che va avanti sul 5-1. L’equilibrio regna sovrano fino all’attacco out di Scrimieri per il sorpasso dei bresciani sul 20-21. La gara va ancora una volta ai vantaggi e l’errore di Bisi segna il 26-24 per i salentini. Gli animi si surriscaldano e ne fanno le spese Ristani e Crosatti cui va un cartellino rosso. I lombardi questa volta partono meglio, riuscendo a leggere sempre bene le traiettorie d’attacco di Orefice. Sul 12-14, però, va in battuta Tusch che è in serata di grazia. Un doppio ace dell’austriaco, autore nel complesso di una prestazione ottima come quella di tutti i suoi compagni, porta Leverano avanti sul 16-14. Trascinato dal pubblico di casa, il sestetto di coach Zecca spinge sull’acceleratore e con Ristic mette a terra il punto del 25-21. Per Leverano una vittoria fondamentale sia per la classifica, vista la contemporanea vittoria di Roma contro Livorno, sia per il morale per scacciare i cattivi pensieri dopo la penalizzazione in classifica.

QUI RISULTATI E CLASSIFICHE.