Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY A3/m – Derby incredibile in gara 3: Aurispa, dall’orlo del baratro al paradiso. Galatina ko

Quando tutto sembrava ormai finito, Aurispa Libellula decide di ribaltare l’incontro e di ritornare in partita, sino al quinto set. Dopo due ore e un quarto di battaglia, è la formazione allenata da coach Francesco Denora ad accedere ai quarti di finale playoff, eliminando Efficienza Energia Galatina dopo una battaglia incredibile.

La formazione di Giovanni Stomeo sembrava, ormai, andare in carrozza verso il passaggio del turno, dopo aver vinto i primi due parziali per 25-19 e 25-18 ed essere in vantaggio 24-21 nel terzo, con tre matchball a disposizione. Poi, cambia tutto: Aurispa torna sotto, pareggia e conquista il set che può rappresentare la speranza. Infatti, il quarto, poi, non ha assolutamente storia (9-25).

Al quinto set si presentano due squadre dallo stato psicologico completamente opposto: Galatina, confuso, che rimugina sulle grandi occasioni mancate per essere già sotto la doccia; Aurispa, col morale alle stelle, per aver afferrato per i capelli una gara che ormai pareva segnata. E allora, alla fine, la spunta anche Lecce nel quinto set (11-15), trascinata dal solito inarrestabile Strabawa (31 punti) e dai suoi scudieri Disabato (18) e Capelli (15). Per il Galatina, spiccano i 26 punti di Giannotti.

Aurispa, quindi, andrà a sfidare Macerata nei quarti playoff, a cui accedono anche Grottazzolina, Pineto e Tuscania. Gara 1, domenica prossima alle ore 18. Gara 2 il 2 maggio; eventuale gara 3, il 5 maggio.

IL TABELLINO

EFFICIENZA ENERGIA GALATINA 2
AURISPA LIBELLULA LECCE 3

(25-19, 25-18, 25-27, 9-25, 11-15 – 2h16′)

GALATINA: Apollonio (L), Pepe 0, Parisi 2, Musardo 6, Giannotti 26, Lotito 15, Gallo 0, Maiorana 9, Elia ne, Torchia (L), Conoci ne, Antonaci 15, Lentini 0, Buracci 1. Coach: Stomeo.

Ace 9, ricezione 54% (perf. 28%), attacco 42%, muri 16

LECCE: Morciano ne, Longo 1, Poli 0, Ciardo 0, Strabawa 31, Disabato 18, Lisi 0, Rau 10, Catena (L) ne, Laganà ne, Capelli 15, Agrusti 12. Coach: Denora.

Ace 7, ricezione 53% (35%), attacco 53%, muri 11.

ARBITRI: Morgillo-Pasciari