Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY A2/f – Il Cutrofiano più brutto della stagione cede al Martignacco e perde la vetta

Quarta sconfitta stagionale (e prima interna) per la Cuore di Mamma Volley Cutrofiano. Al Palacesari, le ragazze di coach Carratù cedono il passo al Martignacco in quattro set nel match valido per la quinta giornata di ritorno del campionato di volley A2 femminile Girone Est. Scivolone pesantissimo, giacché costa anche la vetta della classifica, acciuffata nel match dell’Epifania contro Macerata.

Dopo un buon avvio di gara, coinciso con la vittoria del primo set per 25-22, la squadra si è bloccata e il Martignacco ha alzato il ritmo e la precisione al tiro. Da lì in poi è stato un assolo friulano: 22-25, 16-25, 17-25 in 1h49′ totali. La squadra è apparsa scarica, sia dal punto di vista mentale, sia fisico, con diverse atlete apparse spente e smarrite e forse appagate dalla conquista della matematica qualificazione al Pool promozione. Domenica prossima altra gara interna, stavolta col Soverato, terzo in classifica.

IL TABELLINO

CUORE DI MAMMA VOLLEY CUTROFIANO 1
ITAS CITTÀ FIERA MARTIGNACCO 3

(25-22, 22-25, 16-25, 17-25 – 1h49′)

CUTROFIANO: Ferrara (L), Tarantino ne, Avenia 4, Jimenez ne, Panucci 5, Quarchioni 9, M’Bra 1, Castaneda 20, Menghi 10, Rizzieri, Salviato ne, Morciano 3, Caneva 9, Gorgoni ne. Coach: Carratù.

MARTIGNACCO: Carraro 2, Fiorio 15, Modestino 11, Sangoi ne, Tonello, Rucli 16, Braida ne, Rossetto 14, Cortella, Pascucci 9, Scognamillo (L), Cerruto. Coach: Gazzotti.

ARBITRI: Nicolazzo-Stancati.


RISULTATI (giornata 5 rit.): Soverato-Montecchio nd, Vallefoglia-Ravenna 3-1, Talmassons-Macerata 1-3, Cutrofiano-Martignacco 1-3.

CLASSIFICA: Vallefoglia 32 (giocate 14) – Cutrofiano 29 (14) – Soverato 24 (13) – SG Marignano 21 (13) – Ravenna 21 (13) – Martignacco 18 (14) – Macerata 17 (11) – Talmassons 15 (14) – Montecchio 3 (14).

PROSSIMO TURNO (17 gen.): Talmassons-Martignacco, Ravenna-SG Marignano, Macerata-Vallefoglia, Cutrofiano-Soverato.

(nella foto di Rodolfo Pati: Emma Rizzieri)