Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

MOTORI – Pepe, racconta il successo nel Challenge di Torricella: “Pista bellissima, organizzazione perfetta”

Ennesima soddisfazione di una carriera piena di successi per Albino Pepe, il driver di Salve, portacolori della Scuderia Salento Motor Sport che, nello scorso weekend, si è aggiudicato il 1° Trofeo “Grande Salento” di Formula Challenge, sul tracciato “Pista Fanelli” di Torricella (Ta).

Queste le sue impressioni, raccolte dalla nostra testata: “Desideroso di testare le caratteristiche di questa Radical – afferma Pepe messa a disposizione dal team dei fratelli Paolo e Domenico D’Amico di Fasano, ho affrontato la prima sessione di prove libere del sabato pomeriggio e già dal primo giro di pista, sebbene il circuito, per me, fosse completamente sconosciuto, ho capito che si trattava di un mezzo estremamente performante ed evoluto, sia nella meccanica, sia nella ciclistica. Ho apportato, col supporto del team, le regolazioni per adattare la vettura al tipo di tracciato. Dai box, i miei figli, cronometro alla mano, prendevano i tempi sul giro, confrontandoli con quelli degli altri piloti che effettuavano le varie sessioni di prove. Una volta terminate, insieme agli organizzatori, al direttore di gara, ai proprietari del circuito Fanelli, agli addetti ai lavori e ad alcuni dei ‘colleghi’ piloti, si è dato vita ad una mega grigliata a bordo pista, accompagnata da un ottimo Primitivo. Il nostro sport è fantastico anche per questo: tutti amici fuori e dentro la competizione, persone che condividono una sfegatata passione, quella per i motori, indipendentemente dai risultati”.

Si passa al racconto della domenica: “La domenica mattina, a mente lucida e di buon’ora, si è dato inizio alle operazioni di gara su questo mini autodromo molto tecnico e piacevole alla guida. Ad ogni giro di pista percorso, la stessa pista mi sembrava più bella. Nelle prove di qualificazione ho fatto registrare il miglior tempo assoluto e così è stato anche nelle tre manche di gara”.

Spazio ai ringraziamenti e alle dediche di rito: Ringraziamenti, non solo doverosi, agli organizzatori Antonello ed Emanuele, all’ing. Pietro Carella, che ci sopporta con la sua infinita passione, al direttore di gara Carmine Capezzera, alla famiglia Fanelli, proprietaria dell’impianto, e a tutti i ragazzi che si adoperano per la riuscita di questi eventi. L’evento ha richiamato un pubblico particolarmente numeroso, complice una giornata soleggiata, e si è svolto regolarmente, senza alcuna sbavatura. La premiazione, come al solito, da parte di questi organizzatori, è stata particolarmente scenografica e ricca. La mia carriera? E’ stata ricca di soddisfazioni, non lo posso negare”.

Infine, Pepe parla dei prossimi obiettivi: “Impegni permettendo, vorrei partecipare alle gare di questo trofeo, al Rally di San Marino e al Motor Show di Bologna. Dedico i miei successi ai miei figli che mi accompagnano, con passione, in tutte le mie avventure motoristiche”.