Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

MOTONAUTICA – A Porto Cesareo 120 piloti da 26 Paesi diversi per il Mondiale di Aquabike

Il Mondiale di Aquabike fa tappa a Porto Cesareo. Da domani, 2 giugno, a domenica 4, 120 piloti, provenienti da 26 Paesi diversi (con tutti i continenti rappresentati ad eccezione del Sudamerica) si sfideranno e daranno spettacolo nelle acque della località ionica. Si prospetta un weekend a base di adrenalina e di divertimento.

L’evento è nato dalla stretta sinergia tra Be Free e Comune di Porto Cesareo, con promoter H2O Racing, ed è stato presentato questa mattina nella conferenza stampa tenutasi nel meraviglioso Isola Beach Club, partner tecnico del Mondiale.

“Saranno giorni di festa per Porto Cesareo – ha dichiarato la vice sindaco di Porto Cesareo, Silvia Tarantinoe spero sia un evento in grado di scatenare la partecipazione fattiva di tutti i concittadini, una manifestazione che apre la stagione estiva 2017″. “Abbiamo fortemente voluto il Mondiale di aquabike a Porto Cesareo – spiega Annarita Zonno di Be Free -. Grazie alla sinergia creata tra privati e Amministrazione comunale ci siamo riusciti, portando nel Salento un evento assolutamente straordinario”.

Da domani, 2 giugno, i riders sono pronti a fare sul serio con le prove libere e la pole position per tutte le categorie in gara. Peculiarità del circuito cesarino, che costeggia il porto, in un punto zona franca dell’area marina protetta, è il senso orario del percorso, a differenza di quanto avviene da anni nelle altre tappe in cui i piloti girano in senso antiorario, a bordo ai moto d’acqua in gradi di raggiungere i 160 km orari. Occhio quindi alle boe e per chi ne salta qualcuna, opportunità della boa nera per recuperare la penalità e non incappare in pesanti squalifiche. Al via piloti provenienti, oltre che dall’Italia, dalla Polonia, dalla Francia e da nazioni in cui l’aquabike è un fenomeno in costante ascesa come Stati Uniti, Arabia Saudita e Cina. Tra di essi anche campioni del mondo in carica, pronti a difendere il proprio titolo, come Yousef Al Abduleazzaq, kuwaitiano leader del Runabout Gp1, Emma-Nellie Orthendahl, diciottenne svedese campionessa della Ski Division Ladies Gp1, Jeremy Poret, francese titolato della Ski Divisione Gp1 e Rok Florjancic, sloveno campione mondiale di freestyle.

Motori pronti a rombare, evoluzioni da togliere il fiato, divertimento, spettacolo. Porto Cesareo è pronto a stupire gli appassionati con tre giorni di adrenalina estrema.