BASKET A1/m – Folle Happy Casa Brindisi: supera Varese all’overtime

Happy Casa Brindisi torna alla vittoria dopo quattro ko consecutivi. Brindisi batte Varese 95-90 dts

Tepic-in-azione

Happy Casa Brindisi batte Openjobmetis Varese 95-90 dts. Fischio di inizio alle 20;45 con coach Vitucci che schiera Moore, Suggs, Tepic, Smith e Lalanne, Caja replica con Wells, Avramovic, Okoye, Ferrero e Cain. Brindisi parte decisa, determinata e a 7’22” è avanti per 11-0 e Caja chiama il primo timeout del match. Varese reagisce e rosicchia punti importanti, ma i locali sono bravi ad amministrare il risultato. Termina il primo periodo 23-15.

Happy Casa gioca un buon basket e vola sul 32-15 grazie al tiro chirurgico di Moore dai 6,75. Gli ospiti trovano gloria dalla distanza e in un amen gli uomini di coach Caja sono dietro di solo sei lunghezze. Immediato timeout di coach Vitucci sul 34-28 a 3’27 dalla pausa lunga. I biancazzurri alzano nuovamente la testa per opera di Tepic e Lalanne. Varese non si lascia intimidire. Si va negli spogliatoi sul 42-33. E’ un’altra Varese al rientro, tenace e precisa tanto da portarsi sul 52-50. Ed è blackout Brindisi. Le maglie biancoazzurre vengono richiamate dal proprio coach. I padroni di casa reagiscono ma Okoye vende cara la pelle. Termina il terzo periodo 62-56.

Gli ultimi di gioco sono al cardiopalma. Brindisi parte con il contagocce fino ad allungare grazie alle giocate dell’asse Smith-Mesicek per il +12 a 3’ dal fischio finale (78-66). Varese recupera punti, Brindisi dà l’impressione di aver il match sotto controllo. I lombardi non ci stanno e secondo dopo secondo beffano locali. Moore si complica la vita a 15” dalla fine, per lui antisportivo e Varese ringrazia (82-82). Moore ha la palla della vittoria, ma nulla da fare. E’ overtime al PalaPentassuglia. Smith prende per mano la squadra, Okoye non si arrende.Le due squadre iniziano a commettere errori. Lalanne sigla il +5 ma Ferrero dalla distanza gela il PalaPentassuglia (90-88). Giocate da manuale per Smith che gonfia la retina, impeccabile dalla lunetta. Brindisi batte Varese 95-90.

Happy Casa Brindisi, dopo quattro sconfitte consecutive, torna alla vittoria nel giorno dell’esordio di coach Vitucci al PalaPentassuglia. I brindisini hanno rischiato di perdere, ancora una volta nei secondi finali, un match già vinto vanificando un vantaggio di 17 punti. Tanti meriti a Varese , mai arrendevole ha lottato come un gladiatore fino alla fine. Brindisi oltre a due punti ritrova Tepic (17 punti), giocatore dalle qualità indiscutibili, la sua intelligenza tattica unita alla sfrontatezza e precisione di Smith (22 punti) sono state la chiave per la vittoria. Happy Casa ha messo in campo tutto quello che aveva, a volte evidenziando i limiti tecnici, ma finalmente ha mostrato voglia di vincere giocando di squadra e lottando fino all’ultimo secondo. Non bastano a Varese i 29 punti di Okoye e i 25 di Wells per espugnare il PalaPentassuglia. Happy Casa Brindisi sale a 6 punti, in compagnia di Pesaro, Varese resta a 8 punti insieme a Pistoia.


Happy Casa Brindisi – Openjobmetis Varese: 95-90 dts

Brindisi: Suggs 9, Tepic 17, Oleka, Smith 22, Mesicek 10, Cardillo, Sirakov n.e., Moore 13, Donzelli 1, Canavesi n.e., Petracca n.e., Lalanne 23. Coach: Vitucci

Varese: Avramovic 6, Pelle 4, Bergamaschi, Natali 11, Okoye 29, Seck, Tambone, Cain 7, Ferrero 8, Wells 25, Hollis, Coach: Caja

Parziali: 23-15, 42-33, 62-56, 82-82

Orsola TASSO
Giornalista pubblicista dal 2014 e impegnata nel sociale. Collaboratrice per la redazione de Quotidiano Italiano (Lecce-Foggia) dal 2012 al 2014, redattrice di BrindisiCronaca.it dal 2013 al 2015.

Articoli Correlati