BASKET A1/m – Enel Brindisi tenta il colpaccio a Reggio Emilia, Maffezzoli:”Ritroviamo l’equilibrio”

Il posticipo del lunedì è al PalaBigi tra Enel Brindisi e Grissin Bon Reggio Emilia, Assistant coach Maffezzoli: " Adesso vediamo chi vogliamo essere"

assistant- coach -Massimo- Maffezzoli

Foto: G. Giannuzzi

La terza giornata di ritorno si chiude con il posticipo tra Grissin Bon Reggio Emilia ed Enel Brindisi in programma lunedì al PalaBigi a partire dalle 20:45. Brindisi, dopo un inizio 2017 deludente, caratterizzato da tre ko consecutivi, tra tutti lo scivolone esterno a Trento (84-48), approda in terra emiliana forte della vittoria contro Pistoia che ha permesso agli uomini di coach Sacchetti di fare un piccolo salto in classifica (16 punti).

Il successo del PalaPentassuglia, nonostante il finale abbia premiato i brindisini (86-85), ha evidenziato il momento negativo della squadra e in particolare dei suoi uomini chiave  apparsi lontani dalle esaltanti prestazioni viste nella prima parte del campionato. Calo fisiologico o altro? Di certo la poca esperienza di alcuni giocatori, seppur talentuosi, la si paga contro squadre esperte e ben attrezzate. “Abbiamo sofferto la flessione di alcuni nostri giocatori cardine che stanno cercando di ritornare a pieno ritmo – afferma assistant coach  Massimo Maffezzoli . Stiamo nuovamente cambiando pelle e dobbiamo essere bravi a trovare un nuovo equilibrio di squadra. La classifica è molto corta – continua –  e basta poco per ritrovarti in basso o ai vertici. Ora dobbiamo capire chi vogliamo realmente essere.

Notizie confortanti giungono dall’infermeria, Donzelli è tornato ad allenarsi in gruppo, Spanghero ha recuperato dall’affaticamento muscolare e sarà alla corte di coach Sacchetti. Ancora lontano il ritorno sul parquet di Kris Joseph, la sua data di rientro resta ancora un mistero.

Se i biancoazzurri non splendono per prestazione e risultati, non sono da meno gli uomini di coach Max Menetti che attendono Brindisi con rabbia, determinati a ritornare tra le prime posizioni. Due sconfitte consecutive, ultima al PalaSerradimigni contro Sassari,  hanno spedito la Grissin Bon al settimo posto (18 punti), insuccessi che bruciano per una squadra dalle grandi ambizioni. Ambizioni (in parte) frenate da una serie di infortuni che hanno complicato il cammino e spinto la società reggiana a pescare dal mercato una vecchia e amata conoscenza, il campione lituano Kaukenas. Un settimo posto attuale che non rende giustizia ad un roster pronto a (ri)vender cara la propria pelle a (ri)partire dalla sfida casalinga contro Enel Brindisi.

“Troveremo  una squadra sicuramente arrabbiata e desiderosa di riscattarsi – conclude Maffezzoli –   fondamentale sarà l’aspetto difensivo, non possiamo pensare di giocare a viso aperto punto a punto fuori casa con una squadra dal grande talento a disposizione”.

Due squadre a confronto con un solo obiettivo: portare a casa due punti. Due punti che pesano come un macigno in una classifica sempre più corta e pronta a riservare sorprese di turno in turno.

Palla a due alle 20:45 al PalaBigi con diretta tv su SkySport2

Le altre gare

Trento – Venezia: 65-57
Pistoia – Avellino
Caserta – Cremona
Brescia – Sassari
Pesaro – Cantù
Torino – Capo d’Orlando
Varese – Milano
Reggio Emilia – Enel Brindisi

Orsola TASSO
Giornalista pubblicista dal 2014 e impegnata nel sociale. Collaboratrice per la redazione de Quotidiano Italiano (Lecce-Foggia) dal 2012 al 2014, redattrice di BrindisiCronaca.it dal 2013 al 2015

Articoli Correlati