Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

BASKET A1/m – Enel Brindisi manda al tappeto Caserta. Final Eight sempre più vicina

La tredicesima giornata di andata regala spettacolo. Enel Brindisi, in un PalaPentassuglia sold out, supera Caserta per 100 -72. Fischio di inizio alle 20:30 con coach Sacchetti che schiera Scott, Carter, Goss, Moore e M’Baye, coach Dell’Agnello risponde con Sosa,Putney,Gaddefors,Giuri e Watt. Brindisi parte a razzo con Moore e Goss cecchini dalla distanza, la risposta ospite non si fa attendere ma i brindisini sono infallibili dai 6.75 . Il primo timeout del match è chiamato da coach Dell’Agnello a 6’47” dalla fine della prima frazione di gioco. Enel continua a giocare con grinta con Moore che lotta su ogni palla caricando squadra e tifo. Ecco il momento tanto atteso e chiacchierato al 4’09″ fa il suo ingresso sul parquet il giovane Mesicek che mostra a tutti il suo biglietto da visita gonfiando la retina per il +11. Termina il primo periodo 29-16.

Enel Brindisi è padrona del gioco, fallo tecnico alla ospite e i locali volano sul +16 con Carter che mette a referto il suo quindicesimo punto. Giuri dà ossigeno ai suoi e sul 37-27 Sacchetti ferma il gioco. I giocatori ruotano, ma ad aver la meglio sono la maglie brindisine. Mesicek e Scott chirurgici dalla lunga rispediscono Caserta dietro di 16. A fil di sirena il tiro che non ti aspetti. Goss sigla la tripla e manda tutti negli spogliatoi. Termina il secondo periodo 56-42.

Calo di concentrazione per Brindisi, ballerina in difesa subisce il contropiede di Caserta obbligando la panchina biancoazzurra a fermare il gioco. Enel soffre la velocità dei campani, ma le giocate individuali di M’Baye continuano a tenere distanti gli avversari. Il capitano Cardillo decide di aggiornare il suo scout dai 6.75 e sullo scadere del terzo periodo un tiro da due di Mesecik rilassa ed esalta l’ambiente. Termina il terzo periodo 71-56.

Gli ultimi di gara Brindisi dilaga, Dell’Agnello tenta di mescolare le carte ma gli uomini di Sacchetti sono incontenibili raggiungendo il massimo vantaggio del +29. In campo c’è una sola squadra: è l’Enel Basket Brindisi, Caserta in tilt. Saltano gli schemi, Brindisi si diverte e regala spettacolo. C’è gloria anche per Sgobba che con il suo tap-in firma il risultato finale. Enel Brindisi batte Pasta Reggia Caserta 100-72.

Enel Brindisi fa suo il derby del sud mandando al tappeto Caserta. Brindisi padrona del match già dal primo minuto di gara gestisce egregiamente il risultato lasciando poche speranze di rimonta agli avversari. Il tabellone parla chiaro: due giocatori biancoazzurri firmano 20 punti M’Baye, Carter e Scott 21. Ottima la prova del giovane Mesicek per lui 10 punti, freddo e preciso mostra a tutti il suo talento. A Caserta non sono bastati i 13 di Putney e un Sosa sottotono per espugnare il PalaPentassuglia. Brindisi si aggiudica meritatamente due punti salendo a quota 14 piazzandosi al quinto posto, Caserta resta ancorata a 14 ma un gradino più basso. Enel vede sempre più vicina la partecipazione alle Final Eight di coppa Italia, ma buona parte si deciderà il 2 gennaio nella ostica trasferta di Capo d’Orlando.

***

Enel Brindisi – Pasta Reggia Caserta: 100 -72

Brindisi: Agbelese 4, Scott 21, Carter 20, Goss 12, Mesicek 10, Cardillo 3, Moore 3, Pacifico, Orlandino, M’Baye 20, Sgobba 2, Spanghero 5. All. Sacchetti
Caserta: Sosa 10, Cinciarini 11, Ventrone, Putney 13, Gaddefors 7, Jackson 8, Giuri 10, Bostic, Cefarelli, Metreveli 2, Czyz, Watt 11. All. Dell’Agnello
Parziali: 29-16, 56-42, 71-56, 100-72

Le altre gare

Varese – Venezia: 60-73
Avellino – C. d’Orlando: 94-65
Sassari – Torino: 96-64
Brindisi – Caserta: 100 -72
 Cantù –  Cremona: 72-71
Pesaro – Pistoia: 57-59
Brescia – Trento: 74-80
Reggio Emilia  – Milano: 91-87